Cronaca
Commenta

Tamponi a Viadana, interrogazione di Federici: "Perché cambiare luogo?"

Come consiglieri comunali abbiamo saputo leggendo gli articoli apparsi sulla stampa nei giorni scorsi in merito allo spostamento del luogo dove vengono eseguiti i tamponi per la ricerca del COVID

VIADANA –Un’interrogazione firmata dal consigliere di opposizione, Nicola Federici sarà presentata nei prossimi giorni in merito allo spostamento del luogo di effettuazione dei tamponi perché noi consiglieri comunali abbiamo saputo della notizia leggendo i giornali.

Come consiglieri comunali abbiamo saputo leggendo gli articoli apparsi sulla stampa nei giorni scorsi in merito allo spostamento del luogo dove vengono eseguiti i tamponi per la ricerca del COVID. Nei giorni successivi – attacca il consigliere DEM – abbiamo potuto leggere la delibera di giunta n.170.

Senza nessuna polemica, ma per capire meglio la logica della scelta in modo da poterlo spiegare meglio ai cittadini – sottolinea Federici – chiediamo perché è stato spostato da un luogo all’aperto ed isolato ad un luogo chiuso e frequentato da persone, probabilmente ci sono logiche che non conosciamo che è giusto siano spiegate ai cittadini.

Chiediamo questo perché a Viadana è stato scelto di farlo in un luogo chiuso, vicino alla stazione degli autobus dove arrivano e partono molti degli studenti Viadanesi e a fianco c’è un’attività commerciale, che sicuramente non ne beneficia di questa installazione, quando nelle altre zone, come anche a a Mantova sul piazzale delle Grazie, a Bozzolo o Brescia viene organizzato il drive through, cioè il sistema dove alle persone viene fatto il tampone senza scendere dalla macchina”.

Il documento entra ancora più nel dettaglio  della situazione legata ai tamponi Covid-19:

“Chiedo all’amministrazione visto che è co-prorietario delle pagode utilizzate per fare le feste e le sagre, perché non ha valutato di fare una struttura ad hoc per questo servizio che poteva essere mantenuta al parcheggio del campo da rugby o spostato in una zona più isolata.

Considerato che in molti comuni si sono organizzati per fare tali tamponi con sistemi di “drive through, ci chiediamo come mai è stata spostata la sede dove effettuare i tamponi e che tipo di servizi ATTS andrà effettuare in tale sede e se siano state sentite le attività commerciali ed Apam prima di effettuare questa decisione.

Infine – conclude – l’amministrazione ha pensato di gestire l’afflusso delle persone ad effettuare il il tampone?”

A. S.

© Riproduzione riservata
Commenti