Ultim'ora
Commenta

Giuseppe Ferrari, ex
falegname in pensione con
la passione per i presepi

A ben pensarci, più di tutto ci sono due mani ancora in grado di incantare. Giuseppe Ferrari è un presepista di 83 anni. Ancora alla ricerca di scenari da comporre

CASALMAGGIORE – Giuseppe Ferrari è un ex falegname. Oggi, a 83 anni, si riposa architettando e poi realizzando presepi. Fa quello che gli viene in mente, cercando di realizzare con materiali vari tutto, dalla scenografia ai protagonisti della rappresentazione della terra della natività. “E’ una passione che ho da almeno 15 anni – ci racconta – ne ho altri 4 grossi in cantina già fatti e messi via. Quest’anno ho pensato di cambiare”.

Il fuoco è un cero da cimitero tagliato e riadattato. I datteri sono realizzati col riso poi colorato. I cespugli sono fatti con lattine tagliate ed arcuate in modo da ricreare l’effetto chioma. Le statuine sono realizzate in terracotta. Le abili e sapienti mani dell’ex falegname le modellano e poi, una volta asciutte, le pitturano. Anche le luci sono studiate e l’effetto è realmente suggestivo.

Inizia ad agosto in genere a lavorare su una idea, per arrivare a dicembre ad avere (quasi) tutto. Quasi perché poi, come lui stesso ci spiega, magari dopo che è realizzato, gli viene in mente qualcosa d’altro e lo realizza. “Vedi la pastorella? – ci dice – l’ho appena realizzata e la devo ancora pitturare, e devo realizzare un asino”.

Non è un problema, il tempo c’è e c’è soprattutto la passione. Ma, a ben pensarci, più di tutto ci sono due mani ancora in grado di incantare. Giuseppe Ferrari è un presepista di 83 anni. Ancora alla ricerca di scenari da comporre.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti