Cronaca
Commenta

Ruba un'ascia e vaga per Marcaria armata: fermata dai carabinieri 31enne in stato confusionale

Accompagnata presso la caserma di Viadana, dai militare del Nucleo Radiomobile, la giovane è stata identificata, e poi sottoposta volontariamente ad accertamenti sanitari presso l’ospedale Oglio Po di Casalmaggiore. GUARDA IL VIDEO

MARCARIA – Vagava con un’ascia per le vie del centro di Marcaria; è successo venerdì sera, e numerosi cittadini, impauriti hanno chiamato immediatamente il 112. Pochi minuti e due pattuglie della Compagnia Carabinieri di Viadana si sono precipitate in via Crispi, dove hanno intercettato la ragazza e l’hanno immediatamente fermata, disarmandola. L’ascia, era stata rubata pochi minuti prima dal cortile dell’abitazione di un 74enne del luogo, in via Atiette.

La donna, N.B., una 31enne di origini albanesi domiciliata in provincia di Verona, era in un evidente stato confusionale ed inizialmente non sapeva fornire nemmeno le generalità esatte ai militari. Accompagnata presso la caserma di Viadana, dai militare del Nucleo Radiomobile, la giovane è stata identificata, e poi sottoposta volontariamente ad accertamenti sanitari presso l’ospedale Oglio Po di Casalmaggiore. I militari hanno provveduto anche a deferirla all’Autorità Giudiziaria di Mantova per il furto dell’ascia e per il porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere.

Ricordiamo che sempre in provincia di Mantova, a Castiglione delle Stiviere, sempre un anno fa un uomo armato di ascia seminò il panico per le vie del paese: era il 17 febbraio 2020. Non va nemmeno dimenticato l’episodio, in quel caso tragico, di Canneto sull’Oglio, avvenuto il 2 settembre 2018, quando una badante polacca accoltellò persone a caso in strada, uccidendo la bibliotecaria del paese Paola Beretta.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti