Cronaca
Commenta

San Martino dall'Argine, con Mynet arrivato il Wi-Fi gratuito per i cittadini

Il libero accesso al web è ora possibile grazie a tre hotspot installati nell’ambito del progetto europeo WiFi4EU

SAN MARTINO DALL’ARGINE – Tre nuovi punti wi-fi per accedere liberamente a internet nelle aree pubbliche del centro cittadino: a darne notizia è il Sindaco di San Martino dall’Argine, Alessio Renoldi, insieme a Mynet.

Ultimato pochi giorni fa, l’intervento realizzato dall’operatore di telecomunicazioni mantovano ha consentito al Comune di attivare il progetto “WiFi4Eu”, iniziativa dell’Unione Europea che mette a disposizione degli enti locali un contributo economico per potenziare i punti di accesso wireless sui rispettivi territori.

Grazie a questi fondi San Martino dall’Argine può ora contare su nuovi punti di fornitura wi-fi situati in aree esterne di interesse pubblico: oltre alla sede comunale e ai portici fino agli uffici postali (serviti da tre punti wi-fi), anche Piazza Castello (dove sono stati attivati altri tre access point) e Piazza Matteotti (con quattro punti wi-fi), i due principali luoghi d’incontro attorno ai quali gravita la vita economica e sociale del paese.

I punti wireless installati risultano già pienamente operativi dalla giornata di ieri e sono tutti collegati alla rete in pura fibra ottica Mynet per erogare le massime prestazioni possibili.

Ogni punto collegherà contemporaneamente centinaia di utenti con 100 Mbit di banda; rapidissima la procedura di registrazione ai punti di accesso, che i cittadini potranno completare in completa autonomia in meno di venti secondi.

«Siamo molto contenti di aver vinto questo bando europeo – commenta Renoldi; – con 15.000 euro a fondo perduto abbiamo dato qualcosa che a San Martino mancava. Prima infatti c’era un free wi-fi, ma era abbastanza rudimentale, mentre ora è performante e innovativo. In questo momento storico soprattutto, con le scuole chiuse e la didattica a distanza, avere una buona connessione è fondamentale. E’ un’ulteriore offerta che il Comune mette a disposizione gratuitamente per i cittadini».

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti