Politica
Commenta

Panza (Lega) sui vaccini: "Precedenza ai cittadini dell'Unione Europea"

"Stando alle dichiarazioni del presidente del Consiglio Europeo – prosegue Panza - vi sarebbe una precisa strategia politica promossa dalle istituzioni europee e finalizzata a rafforzare la diffusione extra-europea delle dosi prodotte tra i confini dell’Unione. Ma è meglio pensare a chi vive dentro l'Unione".

“Anziché pensare a esportare vaccini nel mondo, l’Unione Europea farebbe meglio a concentrarsi sui suoi cittadini – dichiara l’europarlamentare della Lega Alessandro Panza -. Bruxelles avrebbe finora dato l’approvazione all’esportazione di oltre 34 milioni di dosi vaccinali verso almeno 31 paesi terzi, dal Regno Unito al Canada, passando per Messico, Giappone, Arabia Saudita, Hong Kong, Usa, Cile e Malesia”.

“Stando alle dichiarazioni del presidente del Consiglio Europeo – prosegue Panza – questa sarebbe una precisa strategia politica promossa dalle istituzioni europee e finalizzata a rafforzare la diffusione extra-europea delle dosi prodotte tra i confini dell’Unione”.

“Come Lega abbiamo presentato un’interrogazione alla Commissione Europea per avere chiarezza su questa vicenda, per sapere se Bruxelles riconosca che il trasferimento di poteri con cui gli Stati membri delegavano alla Commissione il coordinamento nella strategia di acquisto dei vaccini era finalizzato a garantire il sufficiente approvvigionamento per gli Stati membri stessi, non per eventuali esportazioni extra Ue. Vogliamo inoltre sapere come giustifica l’Ue il sostegno all’export di vaccini alla luce delle serie difficoltà che gli Stati dell’Unione stanno affrontando per il reperimento delle dosi per i propri cittadini” conclude Panza.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti