Cronaca
Commenta

Gazzuolo, la storia del comune
raccontata in più volumi

La storia di Gazzuolo raccolta in 17 volumi contenenti le delibere del Consiglio comunale e di altri 4 relativi alle delibere della Giunta comunale è firmata da Franco Guizzardi.

Scrivere un libro significa amare la storia che si va a raccontare, conoscerla, approfondirla ed elaborarla. Con questi presupposti uno scrittore può rendere immortale la propria versione di quella storia con l’inchiostro che, permeando le pagine, consegna al libro un’esistenza lunghissima, financo l’eternità: “Quando la passione per la storia e la cultura si fondono con l’amore per il proprio paese natale – si legge nel comunicato stampa – il risultato può essere un dono generoso. E’ quello che è successo a Gazzuolo con Franco Guizzardi.

Nato a Gazzuolo, Guizzardi ha vissuto qui la sua gioventù, prima di spostarsi a Viadana. Ma Gazzuolo è il paese dove la sua famiglia  ha vissuto per almeno 6  generazioni ed  a cui si sente più che mai legato. Dopo aver passato mesi a “scartabellare” nell’archivio storico comunale per documentarsi e poter così dare alle stampe il suo volume “…” si è reso conto che – continua il documento inviato dall’Assessora Patrizia Zangrossi – il passare del tempo aveva reso i documenti più antichi (gli atti deliberativi del Comune o a far data dal 1870 fino al 1953) fragili e consunti. “Mi è sembrato quindi doveroso, oltre che piacevole,” ha dichiarato “fare questo piccolo omaggio al mio paese che consentirà a tanti altri cittadini di consultare e di leggere su questi volumi la storia di Gazzuolo.”

E’ un lavoro che parte da un’idea lontana e lentamente prende forma autoalimentandosi nell’enorme mole di lavoro che richiede tenacia, talento ed una smisurata passione… “Si tratta di 17 volumi contenenti le delibere del Consiglio comunale di Gazzuolo e di altri 4 relativi alle delibere della Giunta comunale. L’età avanzata di taluni di questi volumi (buona parte di essi hanno superato l’età di 150-100 anni), il consumo conseguente (ogni volume veniva utilizzato per raccogliere centinaia di delibere e per un tempo di circa 5-6 anni) nonché le condizioni di uso e di mantenimento hanno fatto sì che la quasi totalità degli stessi presentasse ampie fratture della copertina, allentamento se non distacco del filo che tiene insieme le pagine, spesso distacco della costa della copertina ed altre lesioni meglio descritte dalle tecniche che hanno poi operato nel recupero di detti volumi in una piccola pubblicazione.
“Considerato il valore sociale di detti volumi in cui è interamente riportata la storia degli ultimi 150 anni del Comune di Gazzuolo, mi sono permesso di chiedere al Sindaco Contesini ed al vice Sindaco Benedetti di consentirmi di tentare di riportare detti volumi alla bellezza originaria. Avuto il loro consenso, ho portato i volumi a Parma in una legatoria-copisteria di via D’Azeglio, n.78, (Bindcopy), affidandoli a due restauratrici di libri antichi le quali,dopo una analisi dettagliata del lavoro, hanno ritenuto di iniziare la operazioni di ripristino dei volumi.” La bellezza  “ritrovata” dei volumi è ampiamente oltre le aspettative di tutti  – conclude Zangrossi -ed il sindaco Loris Contesini unitamente al vicesindaco Enzo Benedetti non hanno potuto far altro che ammirare il lavoro svolto e ringraziare sentitamente il sig. Guizzardi per questo suo gesto così generoso”.
A. S.

© Riproduzione riservata
Commenti