Politica
Commenta

Casalmaggiore, 300 mila euro
di aiuti a famiglie e imprese

Buone notizie arrivano anche dal Governo che sta ufficializzando lo sconto sul canone di occupazione del suolo pubblico per tutte le attività di ristorazione, bar, e per ambulanti del mercato, fino al 31 dicembre 2021

Il Comune di Casalmaggiore ha ricevuto, assieme a tutti i comuni delle province di Piacenza, Lodi, Bergamo e Brescia, un contributo straordinario legato alle difficoltà create dall’emergenza Covid 19. Il contributo globale di 948mila euro è già stato in buona parte utilizzato per sconti TARI per 400 mila euro circa sulle utenze non domestiche, sul pre-scuola, sul fondo solidarietà mensa scolastica, sui centri estivi del 2020 per calmierare le tariffe e su altre misure adottate dalla Giunta comunale nel corso del 2020 per altri 240 mila euro circa.

Il residuo di 300 mila euro circa è stato ripreso dall’avanzo di amministrazione con l’approvazione del rendiconto alla metà di aprile e appostato per 190mila euro sulle imprese e per 110 mila euro sulle politiche per la famiglia.

Saranno approvate mercoledì 12 maggio due delibere di giunta che promuovono diverse misure che saranno presentate in una conferenza stampa al termine della prossima settimana.

Alcune anticipazioni riguardano i contributi per i centri estivi per circa 60mila euro, per scontare del 40% le tariffe proposte dagli organizzatori dei cosiddetti “grest” o “centri ricreativi diurni” tra giugno e agosto, mentre circa 10mila euro sono destinati ad agevolare le famiglie dei ragazzi iscritti alla casa al mare di Forte dei Marmi che non potranno beneficiare del trasporto collettivo, solitamente incluso nella quota di iscrizione, ma sospeso a causa dell’emergenza pandemica.

Ulteriori 40mila euro saranno destinati alle famiglie in difficoltà a pagare mutui o l’affitto, ma in questo caso si dovrà aspettare qualche settimana in più per avere determinazioni certe, dato che il Governo sta pensando ad alcune misure che potrebbero collimare con quelle comunali.

Dal lato imprese saranno due i provvedimenti presi dal Comune di Casalmaggiore: 100mila euro sono destinati ad un bando che darà un contributo unatantum alle imprese del commercio, turismo, sport, cultura, secondo categorie precise che saranno presentate nel bando, sulla base del fatturato  2020 rispetto al 2019, con erogazioni in misura lineare al calo.

Mentre gli altri 90mila euro saranno destinati allo sconto TARI sulla base delle categorie obbligate alla chiusura anche in zona gialla, oppure in zona arancione o rossa. Tari che sarà emessa a luglio, quindi vi è ancora tempo per definire con precisione le categorie più o meno agevolate.

Buone notizie arrivano dal Governo che sta ufficializzando lo sconto sul canone di occupazione del suolo pubblico per tutte le attività di ristorazione, bar, e per ambulanti del mercato, fino al 31 dicembre 2021. Diversamente la Giunta aveva già di massima deciso che avrebbe provveduto il Comune con fondi propri.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti