Economia
Commenta

Sabbioneta, anche il sindaco
per la riapertura dei Cappuccini

Per parecchia gente si trattava di rivedere un posto chiuso da oltre dieci anni, al cui interno molti conservavano ricordi indelebili come matrimoni, battesimi o altre conviviali.

C’era anche il sindaco Marco Pasquali alla grande festa per la riapertura del ristorante Cappuccini a Vigoreto di Sabbioneta. Ancora prima delle 18 di sabato, orario fissato per l’inaugurazione, la quantità di vetture parcheggiate nelle vie attorno, oltre che nel parcheggio interno, lasciavano immaginare quanta gente avesse voluto non perdere l’invito avanzato dal proprietario Alberto Zanazzi per partecipare all’evento.

Non si trattava da parte della gente della solita occasione per mangiare e bere gratuitamente, ma della possibilità per visitare un posto davvero bello in cui semplicità ed eleganza si univano in maniera perfetta. Inoltre per parecchia gente si trattava di rivedere un posto chiuso da oltre dieci anni, al cui interno molti conservavano ricordi indelebili come matrimoni, battesimi o altre conviviali.

Nel grande parco verdissimo il pubblico si è distribuito, avvicinandosi ai tavoli dove venivano distribuite tiepide fette di porchetta con frutta, macedonia e frutta, con porzioni di focaccia. Piatti preparati con cura con l’unica lacuna di non aver previsto la fornitura di posate, per dare alla degustazione quasi uno stile rustico e famigliare.

Tra un piatto e l’altro l’ascolto di bella musica dal vivo con il Duo Acustico, sino alla sorpresa finale con il passaggio in cielo delle cosidette “Frecce tricolori”, tre piccoli velivoli da cui uscivano le scie bianco, rosse e verdi ad imitazione della più famosa squadra dell’Aeronautica nazionale.

Ros Pis

© Riproduzione riservata
Commenti