scuola
Commenta

Increscendo, da Bozzolo la lente
d'ingrandimento sul mondo

A Bozzolo gli studenti mettono in campo, fuori dalle ore curricolari, passioni e riflessioni, approfondimenti e anima, cuore e penna (o tastiera del computer) per completare un magazine che durante la stagione scolastica accompagna e unisce una redazione variegata. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Un nuovo numero di “Increscendo”, il magazine della scuola secondaria Gonzaga di Bozzolo, e un modo originale per augurarsi buone vacanze al termine dell’anno più difficile per la scuola, perché interamente toccato dalla pandemia a differenza del precedente.

A Bozzolo gli studenti mettono in campo, fuori dalle ore curricolari, passioni e riflessioni, approfondimenti e anima, cuore e penna (o tastiera del computer) per completare un magazine che durante la stagione scolastica accompagna e unisce una redazione variegata, sia per età (chi scrive frequenta la prima, la seconda o la terza media) sia per alternanza, dato che il direttore che coordina cambia ogni anno.

Questa volta è toccato a Vittoria Baboni, assieme ai vicedirettori Lucrezia Finardi e Cristel Maffezzoni, portare avanti un lavoro capace di toccare temi locali e internazionali, sotto lo sguardo attento di Elide Bergamaschi, la professoressa che ha dato il via al progetto.

Alla presentazione avvenuta in videoconferenza, per rispetto delle normative Covid, hanno preso parte anche i sindaci Giuseppe Torchio di Bozzolo, Alessio Renoldi di San Martino dall’Argine e Massimiliano Galli di Rivarolo Mantovano, rappresentando dunque i tre comuni che fanno parte dell’Istituto Comprensivo.

Dai vandalismi registrati a Bozzolo, alle morti causate dai social e dall’uso sbagliato di internet, al tema dei bambini schiavi con le ricerche condotte da “Save The Children”. Un florilegio di approfondimenti, dunque, per tenere aperta, sveglia e attiva la mente. E non a caso, alla fine della presentazione, tutti i ragazzi e le insegnanti, in videoconferenza, hanno indossato una t-shirt con il disegno di un albero. Perché “Increscendo” ha messo radici e non vuole smettere di crescere…

SFOGLIA IL MAGAZINE

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti