Politica
Commenta

Municipia, si dimette il presidente
Carrara: "Ma nessun mal di pancia"

Al momento dunque nessuno screzio palese, in attesa di capire se ora l’Unione - che proprio Motta aveva messo in dubbio, ma nella precedente amministrazione - verrà guidata da Roberto Oliva, sindaco di Scandolara Ravara, o da Fabio Rossi, primo cittadino di Cingia. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Matteo Carrara, sindaco di Motta Baluffi, da giovedì mattina non è più presidente dell’Unione Municipia. Ha rassegnato le sue dimissioni e, considerando le difficoltà che Municipia ha vissuto di recente – con i tre comuni che la compongono (oltre a Motta Baluffi ci sono Scandolara Ravara e Cingia dè Botti) che non sempre sono andati d’accordo – si è pensato male. In realtà Carrara tranquillizza tutti. “Nessun mal di pancia, almeno da parte mia, ma la voglia di mantenere la promessa di turn over”.

Carrara non nega però che l’Unione, in generale scelta da molti comuni a inizio anni Duemila, stia perdendo un po’ di appeal, non dal punto di vista economico bensì gestionale. Al momento dunque nessuno screzio palese, in attesa di capire se ora l’Unione – che proprio Motta Baluffi aveva messo in dubbio, ma nella precedente amministrazione – verrà guidata da Roberto Oliva, sindaco di Scandolara Ravara, o da Fabio Rossi, primo cittadino di Cingia.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti