Arte
I commenti sono chiusiCommenta

Colorno, le porcellane dei
duchi di Parma in mostra

Preziose porcellane delle manifatture di Meissen, Sèvres, Vincennes, Chantilly, Doccia e Capodimonte, sempre appartenenti a quello che era il patrimonio ducale, torneranno temporaneamente “a casa”

Sabato 19 e Sabato 26 Giugno alle ore 18 visita guidata alla mostra Le Porcellane dei Duchi di Parma. Capolavori delle grandi manifatture del ‘700 europeo. Dal Palazzo del Quirinale, dagli Uffizi e da altri importanti musei, tornano eccezionalmente negli spazi museali della Reggia di Colorno, per il tempo della mostra, le preziosissime porcellane che Luisa Elisabetta di Francia e il consorte Filippo di Borbone qui utilizzavano per i ricevimenti ducali. Preziose porcellane delle manifatture di Meissen, Sèvres, Vincennes, Chantilly, Doccia e Capodimonte, sempre appartenenti a quello che era il patrimonio ducale, torneranno temporaneamente “a casa” dalle Gallerie degli Uffizi, dal Museo della Villa Medicea di Poggio a Caiano, dai Musei Reali di Torino, accompagnate da documenti concessi dall’ Archivio di Stato. Riunite per la prima volta dopo la dispersione dei tesori d’arte delle regge parmensi che prese il via nel 1859, quando il Ducato di Pama e Piacenza venne cancellato per essere, l’anno successivo, inglobato nel nuovo Regno d’Italia. Per effetto di questo, il patrimonio di quella che per secoli era stata una delle più raffinate ed internazionali corti europee, passò a Casa Savoia. Gli arredi, transitando da Torino e Firenze, giunsero in buona parte al Palazzo del Quirinale, ad arredare la reggia dei Savoia, poi divenuta la “casa” dei Presidenti della Repubblica italiana. La mostra resterà aperta sino al 19 settembre.

Costo di partecipazione:
biglietto intero € 12,00
biglietto ridotto over 65 € 10,00
Gruppo max 20 persone
Informazioni e prenotazioni: Reggia di Colorno 0521 312545
mail reggiadicolorno@provincia.parma.it

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.