Politica
Commenta

Studio epidemiologico rimandato
Degli Angeli (M5S): "Futuro incerto!"

Continuano le scintille tra il Movimento 5 Stelle lombardo e la Giunta regionale con i grillini particolarmente attenti alle tematiche e tempistiche annunciate.

Continuano le scintille tra il Movimento 5 Stelle lombardo e la Giunta regionale con i grillini particolarmente attenti alle tematiche e tempistiche annunciate:

Particolarmente ruvida è la posizione del consigliereDegli Angeli (M5s Lombardia): “Risposte poco precise dalla Moratti. Dopo due anni di ritardo quanto ancora bisognerà aspettare? Dallo studio epidemiologico di Cremona, tutto ancora tace. Dopo mesi impiegati per rispondere alla nostra interrogazione (la Itr in questione è datata 24 febbraio 2021 ndr), l’assessore al Welfare Letizia Moratti non ha saputo fornire risposte chiare e convincenti circa il futuro dello studio e questo nonostante i preoccupanti dati ambientali e sanitari ormai noti a chiunque”. A dichiararlo sono stati Marco Degli Angeli e Andrea Fiasconaro, consiglieri pentastellati di Regione Lombardia e firmatari della interrogazione in questione. Aggiunge Degli Angeli: “Lo studio è fermo ormai da oltre due anni e ad oggi, come ha spiegato l’assessore Moratti, i lavori non possono procedere fino a quando non verrà ricostruito il gruppo di ricerca. Non c’è però una data certa e tutto è collocato in un futuro imprecisato”.

I due consiglieri, Degli Angeli e Fiasconaro, entrano nel merito: “Le risposte fornite dalla Moratti ci convincono poco. Motivo per il quale – precisa Degli Angeli – ho depositato una nuova interrogazione. Prima di tutto ci spiace apprendere che l’avviso pubblico di cui parla l’assessore, nel modo in cui è stato impostato, non consentirebbe di dare continuità allo studio né fornire la possibilità di adottare le collaborazioni scientifiche necessarie, al fine di completare in modo solido l’indagine epidemiologica”.

Degli Angeli ha quindi sottolineato come “ad oggi, l’incarico di direttore dell’Osservatorio Epidemiologico sia stato affidato ad un nuovo responsabile senza però che, contestualmente, sia stato bandito alcun concorso d’incarico per l’effettiva copertura del posto vacante. Questo modus operandi, dal nostro puto di vista, non costituisce certo un rafforzamento della struttura, così come l’assessore Moratti ha invece sostenuto. Inoltre quello che fa più rumore è l’incertezza sui tempi di completamento di questo importante studio. Davanti a dati sanitari e ambientali così preoccupanti non è accettabile navigare a vista con continui rimandi e nessuna certezza nelle tempistiche e nella strategia. Siamo nelle sabbie mobili da oltre 2 anni, questa inerzia è avvilente”.

Conclude Degli Angeli : “I cittadini hanno il dovere di comprendere quale sia il loro stato di salute e quali fonti inquinanti lo stiano compromettendo. Ci auguriamo che la dirigenza regionale sappia lavorare in modo solerte con quella della Ats Valpadana così da risolvere la questione e fornire risposte più precise a dubbi e perplessità e parimenti ci sia forte attenzione anche da parte degli Enti locali.”

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti