Eventi
Commenta

La rugiada di San Giovanni e
due eventi con la Laudato Si'

La rugiada della notte di San Giovanni è ritenuta benefica e miracolosa: questa credenza, antichissima, è appunto legata alla ricorrenza del solstizio d'estate ed è un mischiarsi di rituali comuni a molte culture, compresa quella cristiana.

La rugiada della notte di San Giovanni è ritenuta benefica e miracolosa: questa credenza, antichissima, è appunto legata alla ricorrenza del solstizio d’estate ed è un mischiarsi di rituali comuni a molte culture, compresa quella cristiana; la Comunità Laudato Si’ di Viadana e Marcaria, coniugando natura e cultura, per beneficiare al massimo dei poteri della “sguàsa ad San Giuàn”, in collaborazione con la condotta locale di Slow Food, organizza due eventi a cui sono invitati a partecipare tutti gli amanti dell’ambiente e delle tradizioni contadine.

Il 23 giugno alle ore 21 presso Corte Lidia a Bellaguarda “Cinema in Cascina” con la proiezione del film “Il Vegetariano” di Roberto San Pietro, che narra una storia d’amore struggente che parte dal fiume Gange in India e arriva fino alle campagne italiane che circondano il fiume Po, raccontando uno spaccato dell’Italia di oggi, attraverso allevatori emiliani, comunità indiane e giovani lavoratrici dell’Est. Al termine della proiezione verrà allestito un rinfresco con prodotti locali e nel pieno rispetto delle normative Anti-Covid per la sicurezza sanitaria. Per motivi organizzativi sono consigliate le prenotazioni telefoniche ai seguenti numeri: Ornella 347-1046879 o Rosa 345- 2622593

Il 24 giugno alle ore 21 presso il Torrazzo di Commessaggio, il prof. Riccardo Groppali, entomologo e docente di biologia presso l’Università di Pavia ci parlerà di “API, IMPOLLINATORI E BIODIVERSITA’”: argomento affascinante in quanto c’è ancora molto da scoprire sul ruolo che svolgono le api e gli insetti impollinatori nella conservazione della biodiversità e persino nell’armonia del paesaggio e delle loro strette e misteriose relazioni con le leggi cosmiche e persino con le norme del vivere sociale da cui noi umani avremmo molto da imparare.

L’occasione sarà propizia per presentare il progetto “EDUCARE ALL’APERTO”, elaborato dalla Comunità Laudato Si di Viadana e Marcaria e rivolto alle fasce giovanili (studenti e studentesse) per diffondere e accrescere la sensibilità e la consapevolezza nei confronti delle tematiche dell’ecologia integrale, della tutela dell’ambiente e della casa comune attraverso laboratori pratici ed altre attività che, da un lato favoriscano il rispetto della biodiversità e dell’integrità del territorio e dall’altro coltivino l’educazione e l’attenzione alla bellezza che ci circonda e spesso viene data per scontata se non addirittura ignorata, nonché la formazione didattica giovanile tesa alla conoscenza, al rispetto e ad interventi diretti per la valorizzazione e conservazione della natura e del paesaggio in cui viviamo.

Le attività proposte potranno essere svolte sia nel periodo estivo (il primo laboratorio si svolgerà infatti a Marcaria dal 19 al 23 luglio) che invernale, declinate secondo le modalità più appropriate ed illustrate nel corso della serata.
Per chi fosse interessato, i referenti a cui rivolgersi sono Fiorenza (cell. 349-4000126), Luigi (cell.349-1296429) o don Paolo Tonghini (cell.347-8004683). L’evento si svolgerà anche in caso di maltempo e verranno osservate le normative sanitarie anti- Covid attualmente vigenti. Si ringrazia l’Associazione IL TORRAZZO per la generosa ospitalità e si confida in una numerosa partecipazione, in particolare di educatori, amministratori ed insegnanti, al fine di poter instaurare una proficua collaborazione.

QUI IL VOLANTINO COMPLETO

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti