Salute
Commenta

Green pass, farmacie: ancora
non ci sono indicazioni

Non esiste, infatti, una poattaforma digitale dedicata allo scopo. Dunque per il momento il farmacista può assistere i propri clienti nell’ottenimento dello Spid grazie al quale, a fronte di tampone negativo, si potrà richiedere il pass accedendo al proprio fascicolo elettronico. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Se ormai Stato e Regioni hanno annunciato il via ai green pass, indicando come possibili canali per ottenerlo anche le farmacie, quest’ultime sono in realtà assolutamente impreparate alla partita. Se infatti dal primo luglio il certificato verde sarà obbligatorio per acceedere a determinati Paesi, strutture, cerimonie o eventi, per il momento mancano completamente indicazioni su come rilasciare il documento.

Non esiste, infatti, una poattaforma digitale dedicata allo scopo. Dunque per il momento il farmacista può assistere i propri clienti nell’ottenimento dello Spid grazie al quale, a fronte di tampone negativo, si potrà richiedere il pass accedendo al proprio fascicolo elettronico.

Sono tre i requisiti per ottenere il certificato: completamento del ciclo vaccinale (o prima dose, con un certificato che durerà fino alla seconda, per la sucessiva erogazione di un nuovo pass che dura 9 mesi); guarigione da Covid (durata di 6 mesi dal primo tampone negativo); tampone negativo (della durata di 48 ore). Il servizio di Simone Bacchetta.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti