Salute
Commenta

ASST Mantova: Poma, il
Pronto Soccorso si riorganizza

Il nuovo layout del Pronto Soccorso prevede una modalità di presa in carico immediata: gli utenti che accederanno al Pronto Soccorso si troveranno da subito in stato di osservazione, graduata a seconda della gravità della malattia.

Saranno completati oggi i lavori di riorganizzazione dei percorsi e redistribuzione degli spazi del Pronto Soccorso di Mantova.

Come cambia la struttura? La nuova camera calda sarà utilizzata per i pazienti Covid o sospetti Covid. Lo spazio destinato a questi pazienti è stato ricavato in uno dei container allestiti all’inizio dell’emergenza, che presenta due accessi distinti: uno per i trasporti in ambulanza e uno per chi si auto-presenta.

La soluzione adottata porterà a un significativo ampliamento dell’area del Pronto Soccorso Covid free, in risposta all’incremento di pazienti con patologie diverse dal Covid a cui si è assistito negli ultimi tempi.

Il nuovo layout del Pronto Soccorso prevede una modalità di presa in carico immediata: gli utenti che accederanno al Pronto Soccorso si troveranno da subito in stato di osservazione, graduata a seconda della gravità della malattia. Sarà così possibile ridimensionare i tempi d’attesa e arginare il sovraffollamento.

Per quanto riguarda gli altri moduli abitativi disponibili, con l’obiettivo di evitare il rischio di sovrapposizione dei diversi percorsi si è scelto di trasferire l’attività di esecuzione tamponi dal box in cui è stata effettuata fino ad ora padiglione 15, ex Cup. Lo spostamento avverrà da domani.

Elena Miglioli

© Riproduzione riservata
Commenti