Cronaca
Commenta

Truffa dell'acqua, due tentativi
in via Pascoli a Casalmaggiore

Sul caso indagano i Carabinieri di Casalmaggiore ma naturalmente l’invito è a fare la massima attenzione e a non aprire a nessuno, specie dinanzi a richieste così poco ortodosse.

Hanno provato a colpire ancora, ma stavolta è andata male ai truffatori. Anche se basta il tentativo, in questi casi, per alzare le antenne e attivare l’allarme: due episodi distinti riportano la soglia d’attenzione al massimo, per quanto concerne la tentata truffa dell’acqua inquinata, nella zona tra via Pascoli e via Corsica a Casalmaggiore.

Episodi simili erano già avvenuti prima della pandemia, un paio di anni fa, sempre in quella zona del comune casalese. La tattica è la stessa di sempre: due uomini, in genere sprovvisti di tesserino e in questo caso dotati di un tesserino autoprodotta in maniera molto rustica, cercano di farsi aprire dal proprietario di casa – meglio se anziano – e una volta dentro, mentre il complice distrae la vittima, il compare cerca ori o meglio ancora denaro contante.

La scusa per farsi aprire, nel caso specifico, è stata quella dell’acqua del rubinetto inquinata. “Abbiamo trovato livelli di arsenico molto alti” è la scusa più frequente. La vittima designata, spaventata, apre le porte di casa e, come detto, mentre uno dei truffatori apre i rubinetti e cerca il fantomatico problema, l’altro visita l’appartamento e arraffa quello che può.

Quello che si sa, nel caso specifico dei due colpi, per fortuna falliti grazie alla scarsa fiducia da parte dei due proprietari che si sono ripromessi di chiamare i carabinieri qualora i truffatori non se ne fossero andati, è che si trattava di due uomini ben distinti, che si sono poi allontanati a bordo di un’auto di colore azzurro. Non è però stato possibile individuare né la targa né il modello.

Sul caso indagano i Carabinieri di Casalmaggiore ma naturalmente l’invito è a fare la massima attenzione e a non aprire a nessuno, specie dinanzi a richieste così poco ortodosse.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti