Politica
Commenta

Camici, PD: "Reato ipotizzato grave,
Fontana non può più governare"

"Il reato ipotizzato è grave, la fase drammatica in cui si trovava la Lombardia è un’aggravante, non certo una scusante, come i suoi colleghi di maggioranza provano ad accreditare. Prima questa giunta lascerà il campo, meglio sarà per i lombardi".

“Oggi sappiamo che per i pubblici ministeri esistono gli elementi per chiudere le indagini e probabilmente mandare a processo il presidente Fontana. Lasciamo, come sempre, l’amministrazione della giustizia ai tribunali, ma torniamo a ribadire il nostro giudizio politico: il presidente Fontana, che ha mentito ai lombardi, ha perso ogni credibilità e non ha l’autorevolezza necessaria a governare la Lombardia. È passato poco meno di un anno dalla presentazione della mozione di sfiducia, che fu respinta in Aula dalla sua maggioranza a prescindere da ogni valutazione oggettiva. Il reato ipotizzato è grave, la fase drammatica in cui si trovava la Lombardia è un’aggravante, non certo una scusante, come i suoi colleghi di maggioranza provano ad accreditare. Prima questa giunta lascerà il campo, meglio sarà per i lombardi.”
Lo dichiarano per il Pd della Lombardia il segretario regionale Vinicio Peluffo e il capogruppo Fabio Pizzul dopo la notizia della chiusura indagini per il presidente Fontana sulla vicenda dell’acquisto, da parte di Aria Spa, di una partita di camici dalla ditta del cognato e della moglie.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti