scuola
Commenta

Agricoltura, multimedia: 3 scuole
viadanesi con comune e Gal

I progetti didattici interdisciplinari faranno ricorso alla multidisciplinarietà ed all’interdisciplinarietà, che si avvale quindi anche dell’esperienza musicale oltre al perseguimento delle competenze teatrali.

Ha ricevuto il finanziamento nell’ambito del bando 7.4.01 del Gal Terre del Po il progetto integrato sulle tematiche dell’alimentazione, del cibo e della realtà territoriale in chiave rurale, agricola, produttivo “E.A.T. – Educazione Alimentare Territoriale” che ha quali protagonisti tre Istituti Comprensivi del Viadanese: I.C. Dosolo Pomponesco Viadana, I.C. Parazzi e I.C. Viadana.

La somma erogata dal Gal Terre del Po – il progetto si è piazzato al primo posto della graduatoria – è di oltre 70mila euro: 37.778,40 euro all’I.C. Dosolo Pomponesco Viadana, 11.610 euro all’I.C. Viadana e 21.109,84 euro all’I.C. Parazzi. Il progetto ha ricevuto il supporto di Abstract Srl per quel che riguarda la presentazione della candidatura nell’ambito del bando Gal. Il Comune di Viadana inizialmente ha fatto da tramite tra gli Istituti e Abstract Srl per caldeggiare la presentazione di candidature sul bando, e co-finanzia con proprie risorse una quota del progetto non coperta dal contributo del Gal per complessivi 30mila euro. Ai circa 100mila euro erogati nel complesso dal Gal Terre del Po e dal Comune si aggiungono ulteriori somme sostenute dagli Istituti Comprensivi stessi.

A presentare il bando finanziato, in conferenza stampa, sono stati il sindaco di Viadana Nicola Cavatorta e l’assessore alla Cultura Rossella Bacchi, per Abstract Lara Cavalli e Alessandra Braghini, oltre alle dirigenti Sandra Sogliani per l’I.C. Dosolo Pomponesco Viadana e Mariella Ceccarelli per l’I.C. Parazzi. Cavatorta ha anticipato come il comune partecipi a un bando per la riqualificazione dei locali mensa legati alle scuole, tenendo conto che il servizio di refezione scolastica andrà peraltro riassegnato nei prossimi mesi, essendo in scadenza, senza scordare la riqualificazione energetica de La Meridiana, che ospita alloggi per anziani, con la sostituzione di due caldaie.

“Per quanto riguarda le scuole – ha aggiunto Bacchi – si è puntato molto sulla digitalizzazione, partendo però dalle peculiarità del nostro comprensorio e dei nostri prodotti. Questa è stata una impostazione condivisa”. Concetto confermato da Sogliani, che ha detto: “Abbiamo da sempre cercato di motivare i ragazzi in questo senso, con percorsi di laboratorio di teatro e musica. Il nuovo allestimento multimediale a Dosolo all’interno dell’auditorium esistente sarà prezioso per la scuola e non solo”.

Ceccarelli ha aggiunto: “Investendo sul multimediale abbiamo recuperato due aule e questo bando ci ha dato l’opportunità di rispolverare un vecchio progetto che era nel cassetto. Un progetto imbastito da due anni, pensando di donare ai nostri studenti una maggiore padronanza del digitale che, in fase pandemica e senza la scuola in presenza, è divenuto una necessità. La nuova aula multimediale viene messa a disposizione anche dall’Istituto Tecnico nostro vicino di casa, col quale la collaborazione è lanciata. Senza dimenticare l’accordo col MuVi per avvicinare i nostri alunni al mondo del museo. Con questo bando apriamo una nuova era”.

Nuovi media, dunque, ma ferma restando la vocazione agricola del territorio e la valorizzazione delle risorse agro-alimentari che lo caratterizzano. Tutto questo induce le scuole di Viadana a inserire tra le attività educative e didattiche curricolari la conoscenza della realtà locale per apprezzarne la ricchezza e promuoverne la valorizzazione anche al di fuori dell’ambito scolastico. Se in termini scolastici tale prospettiva rimanda alla necessità di sviluppo delle otto “competenze chiave” riferibili alla Raccomandazione del Consiglio dell’Unione europea del 2018, dall’altro risponde all’esigenza di trattenere sul territorio le nuove generazioni incrementando spirito di iniziativa e imprenditorialità.

I Piani Triennali dell’Offerta Formativa dei tre Istituti comprensivi coinvolti nel progetto condividono, attraverso attività curricolare oppure con iniziative di ampliamento curricolare, il perseguimento di obiettivi formativi su tematiche legate allo sviluppo delle competenze digitali consapevoli, con particolare riguardo al pensiero computazionale, all’utilizzo critico dei social network e dei media, lo sviluppo dell’attenzione e della sensibilità rispetto alla valorizzazione delle risorse del territorio, la valorizzazione della scuola intesa come comunità attiva, aperta, in grado di sviluppare e aumentare l’interazione con le famiglie e la comunità, lo sviluppo di un’educazione alimentare consapevole.

Obiettivo generale del progetto è la promozione del patrimonio culturale ed immateriale legato al cibo ed all’enogastronomia, e le relative filiere produttive, attraverso attività didattiche supportate dall’ausilio delle più recenti tecnologie al fine di offrire opportunità di sviluppo professionale sul territorio alle nuove generazioni. Il progetto si svilupperà attorno a percorsi didattici/laboratori, interdisciplinare ed inclusivi, finalizzati alla realizzazione di performance video-musicali inerenti il cibo e l’ambiente rurale; attività che saranno svolte con il supporto della AMS Scuola di Musica di Dosolo.

I progetti didattici interdisciplinari faranno ricorso alla multidisciplinarietà ed all’interdisciplinarietà, che si avvale quindi anche dell’esperienza musicale oltre al perseguimento delle competenze teatrali. Le attività permetteranno, grazie all’uso delle nuove tecnologie, di indagare le espressioni corporee, l’utilizzo della voce, l’ascolto della musica, il rapporto con i compagni, l’improvvisazione. Tali attività disciplinari saranno associate a incontri e conferenze sul tema del cibo rivolte alle classi, alle famiglie e al territorio in un’ottica di restituzione delle attività scolastiche svolte ma anche con il fine di coinvolgere l’istituto scolastico in una serie di iniziative aperte a tutta la popolazione. Gli obiettivi progettuali saranno perseguiti tramite investimenti finalizzati all’acquisto di strumentazione ed attrezzature informatiche e strumentazione multimediali audio-video.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti