Sport
Commenta

UC Viadana Calcio, tribuna centrale
dedicata a due icone del calcio gialloblù

Due cognomi che valgono molto per il calcio viadanese: Bini e Froldi danno ora il nome alla tribuna centrale dello Stadio Bertolani di Viadana. GUARDA IL VIDEO DELLA GIORNATA

Paolo Bini e Gianluigi Froldi, figli delle due icone gialloblù

Una moltitudine di incroci si intersecano nel lungo tragitto del Viadanone, ma ci sono due nomi, prima ancora dei cognomi, che aleggiano nella memoria di tutti i calciatori passati dalle parti del ponte dormiente sopra il lungo fiume ed assurgono a simboli di un’epoca.

Gastone e Sandro erano presenze fisse nell’area adiacente il campo ed ogni giocatore delle giovanili, dopo una partita, ha ricevuto un cenno di conforto in caso di esito negativo della gara, un sostegno morale che allora sembrava un gesto normale, ma che col senno di poi si presta a ben altra lettura.

Gastone Bini e Sandro Froldi: per noi ragazzini erano volti bonari prodighi di consigli per migliorare e questo significa Società Sportiva, pilastri di una comunità che fa del pallone il proprio passatempo preferito, ma anche il sogno acerbo di calciatori in erba che ancora non sanno cosa sia la tattica o altri tecnicismi che albergano da sempre nel mondo del pallone, argilla modellare che solo mani sapienti potevano e possono rendere persone prima ancora che atleti.

Ed allora è giusto intitolare a loro la tribuna perché chi la ha conosciuti possa rivivere a ritroso nella memoria quei momenti, ma soprattutto per chi è venuto dopo sappia che la nobiltà d’animo non è anacronistica, ma un pregio che varca i limiti del tempo. Cina e Gigio (i figli di Gastone e Sandro, ndr), guardate in alto e sorridete…

A. S.

© Riproduzione riservata
Commenti