Economia
Commenta

Turismo, Terranostra Mantova:
bilancio positivo per l’estate 2021

Sono buone notizie quelle di Giuseppe Groppelli, presidente di Terranostra Mantova, la rete degli agriturismi di qualità di Coldiretti, che compensano la calma piatta dell’inizio della primavera. Numerose le presenze di stranieri, in particolare nell’Alto mantovano.

“Il bilancio dell’estate appena conclusa è stato positivo per l’agriturismo, con numerose presenze provinciali e regionali fino alla seconda metà di giugno e con un flusso marcato di turisti del Centro e Nord Europa a partire da luglio. L’offerta dell’ospitalità rurale, le iniziative all’aperto, l’equiturismo, le escursioni in bicicletta e la possibilità di vivere la campagna hanno trovato un alto gradimento, tanto che il meteo favorevole sta allungando la stagione anche nel periodo autunnale”.

Sono buone notizie quelle di Giuseppe Groppelli, presidente di Terranostra Mantova, la rete degli agriturismi di qualità di Coldiretti, che compensano la calma piatta dell’inizio della primavera.

“La combinazione vaccinazioni e Green Pass hanno dato slancio al turismo e al segmento specifico dell’agriturismo – afferma Groppelli -. Soprattutto nell’Alto mantovano, grazie alla vicinanza del Lago di Garda, abbiamo registrato il tutto esaurito, al punto che in qualche momento gli agriturismi in overbooking hanno dirottato gli ospiti nelle strutture dei colleghi di altre zone del Mantovano, nei comuni limitrofi alla città e nella zona del Po, dove è prevalente il turismo professionale, che fisiologicamente tende a ridursi nel mese di agosto”.

La stagione ha vissuto una fase di soddisfazione, grazie a presenze straniere provenienti da Olanda, Germania, Danimarca, Belgio, Repubblica Ceca, Slovacchia, con tassi di penetrazione dall’estero superiori al 90% e, “ancora in queste settimana, intorno al 50 per cento”, calcola il presidente Groppelli.

“Non sarà semplice recuperare interamente lo stop forzato che il settore ha subito da 18 mesi a questa parte, con aperture e chiusure a singhiozzo – prosegue Groppelli – e l’incognita legata ai rincari delle materie prime e dell’energia non ci voleva”.

Terranostra Mantova è in costante contatto con gli associati per studiare soluzioni legate alla multifunzionalità in azienda e per promuovere le energie da fonti rinnovabili agricole come strategia per l’autosufficienza energetica e per migliorare la redditività aziendale.

“Stiamo valutando iniziative di collaborazione con le istituzioni e abbiamo avviato un dialogo per creare connessioni più strette fra la rete degli agriturismi di qualità di Terranostra Mantova e i numerosi musei sul territorio”, annuncia Groppelli.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti