Sport
Commenta

Rugby, Viadana si inchina
ad un Petrarca troppo forte

E' un Petrarca troppo forte quello che espugna lo Zaffanella alla seconda giornata di campionato...

Capitan Juan Wagenfiel salutato da Adolfo Caila

VIADANA -Il Petrarca Padova infarcito di giocatori internazionali domina un Rugby Viadana ancora inesperto ed in costruzione. La sfida è sempre stata in possesso dei patavini con i mantovani generosi, ma senza la possibilità di scalfire la solidità del XV tuttonero.

L’inizio è fatto di reciproco studio anche se le due squadre si conoscono bene per esempio gli ingressi di Sgarbi in velocità attorno ai raggruppamenti sono un’arma molto utilizzata dai patavini che Viadana disinnesca  con una buona difesa fino a quando non sale in cattedra Lyle che con due mete ed i punti per un primo solco scavato di 18 lunghezze. Al 20’ c’è l’ottimo utilizzo del piede da parte di Ceballos che mette in difficoltà  i riceventi in terza linea veneta che viene pescata in fallo con lo stesso mediano d’apertura preciso dalla piazzola. Al 34’ i gialloneri vincono una mischia nella parte mediana del campo ed altri tre punti  che diventano sei al 38’con il Cino ancora chirurgico dalla distanza. Viadana rimane in partita anche se con un ritardo in termini di punti equivalente a due mete trasformate. Gli errori di handling ed i possessi lasciati agli avversari vanificano una fase di conquista apparsa in crescita nelle fasi statiche rispetto al precedente match col Petrarca in Copps Italia, ma sul punto d’incontro sono gli uomini di Marcato ed Jimenez ad avere la meglio in una gara sempre in controllo. Per i gialloneri è Ceballos ad essere l’ultimo ad abbassare la guardia ed a non mollare mai.

Con il passare dei minuti  la difesa inizia ad essere più ermetica ed anche la mischia appare in buona giornata mentre i padovani si affidano ad un poco fantasioso gioco fatto di calci tattici e maule, copione che si ripete, ma che Viadana riesce a leggere. contromisure, Nell’ultimo quarto di gara  i mantovani vogliono  intascare la meta che arriva, meritata al termine di molte fasi di gioco

Viadana, Stadio “Luigi Zaffanella” – venerdì 1 ottobre 2021
Peroni TOP10, II giornata
Rugby Viadana 1970 v Petrarca Rugby 14-41 (9-23)
Marcatori: p.t. 7’ m. Coppo tr. Lyle (0-7), 12’ m. Lyle (0-12), 16’ c.p. Lyle (0-15),
19’ c.p. Lyle (0-18), 21’ c.p. Ceballos (3-18), 28’ m. Cugini (3-23), 34’ c.p. Ceballos
(6-23), 39’ c.p. Ceballos (9-23); s.t. 54’ c.p. Lyle (9-26), 60’ c.p. Lyle (9-29), 67’ m.
De Sanctis (9-34), 69’ m. Ferrarini (14-34), 80’ m. Spagnolo tr. Lyle (14-41)
Rugby Viadana 1970: Jannelli, Manganiello, Zaridze (65’ Scardamaglia), Modena
(60’ Ferrarini), Massari, Ceballos, Jelic, Casado Sandri (49’ Denti And.),
Wagenpfeil (cap.) (58’ Boschetti), Stavile (62’ Fiorentini), Caila (55’ Mannucci),
Schinchirimini, Galliano M. (55’ Novindi), Denti Ant. (55’ Halalilo), Schiavon (64’
Denti Ant.).
all. Fernandez, Gamboa.
Petrarca Rugby: Lyle; Coppo (51’ Brevigliero), Scagnolari (69’ Panunzi) , Sgarbi,
Esposito, Faiva (56’ Michieletto), Tebaldi (vc), Trotta (cap.), Casolari (56’ Ferrarin);
Makelara (51’ De Sanctis), Canali; Galetto, Hasa (49’ Mancini), Cugini (49’
Spagnolo), Borean (49’ Carnio).
All. Marcato, Jimenez.
arb.: Gianluca Gnecchi (Brescia)
AA1 Clara Munarini (Parma), AA2 Filippo Vinci (Brescia)
Quarto Uomo: Davor Vidackovic (Milano)
Cartellini: –
Calciatori: Ceballos (Rugby Viadana 1970) 3/4; Lyle (Petrarca Rugby) 6/9
Note: serata con temperatura mite, circa 18°, campo in ottime condizioni.
Spettatori 600 circa.
Punti conquistati in classifica: Rugby Viadana 1970 0; Petrarca Rugby 5
Player of the Match: Tebaldi (Petrarca Rugby)

A. S.

© Riproduzione riservata
Commenti