Politica
Commenta

Minotti a Cavatorta: "Miei errori non
pesano sulle tasche dei cittadini"

“Mi auguro che il tesoretto, che per essere tale deve essere almeno pari alla quota rinunciata a dicembre 2020, arrivi davvero e non entri nella casella delle "promesse al vento" come, fino a questo momento, è stato per il nostro Palazzetto”.

“Mi auguro che il tesoretto, che per essere tale deve essere almeno pari alla quota rinunciata a dicembre 2020, arrivi davvero e non entri nella casella delle “promesse al vento” come, fino a questo momento, è stato per il nostro Palazzetto”.

Parole dure di Alessia Minotti, che controreplica al sindaco Nicola Cavatorta e rinfocola la polemica a Viadana sul tema del Gisi, liquidato pochi mesi fa dal comune. “Purtroppo, l’immobilismo regna sovrano a Viadana, un immobilismo economico, politico, programmatico e sociale. Viadana sta ancora aspettando un tanto atteso rilancio che per il momento è solo nelle fantasie di chi lo proclama”.

Minotti risponde anche all’accusa di Cavatorta, secondo la quale il consigliere non avrebbe spedito alcuni documenti per la trasparenza. “Ho diecimila mail sulla mia posta elettronica, se mi sono dimenticata mi scuso ed anzi riprometto di fare maggior attenzione. Comunque rassicuro il Sindaco che ho inviato tutta la documentazione al collegio regionale di garanzia elettorale presso la Corte di Appello di Milano tanti mesi fa. La mia leggerezza non genera ad ogni modo alcuna mancanza di soldi per i nostri cittadini, mentre le scelte dell’amministrazione hanno fatto sì che il Comune non abbia ancora incamerato i soldi del Gisi. Un’entrata strategica per un bilancio che ha bisogno di respiro, come dichiarato dalla ragioneria stessa del Comune, al fine di poter finanziare tutti i lavori previsti dall’Ufficio Tecnico”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti