Politica
Commenta

Mammì (M5S): "Lombardia metta
sotto contratto operatori sanitari"

Regione Lombardia è ancora polemica sulla sanità. Moratti contro i medici di base, Mammì (M5S): «Al posto di colpevolizzare, Regione Lombardia contrattualizzi i nuovi medici e li integri al SSR»

Sanità e politica sono diventati un binomio inscindibile, due “amici del cuore”incapaci di stare lontani. In zona Pirellone, poi, i temi sono sempre coerentemente spigolosi ed aspri come le ultime frecciate scoccate dal Movimento 5 Stelle in direzione Moratti indicata come “nemica” dei medici di base, parole musiche pentastellate…

 

Moratti contro i medici di base, Mammì (M5S): «Al posto di colpevolizzare, Regione Lombardia contrattualizzi i nuovi medici e li integri al SSR»

Gregorio Mammì (M5S): «Al posto di colpevolizzare un’intera categoria di professionisti, Regione Lombardia abbia il coraggio di contrattualizzare direttamente i nuovi medici, in modo da renderli perfettamente integrati al Servizio Sanitario Regionale.

La carenza dei medici base è un problema ormai evidente ad ogni cittadino lombardo. Chi governa la Regione dovrebbe spiegare come intenda risolvere il problema, piuttosto che colpevolizzare un’intera categoria di professionisti. Generalizzare è sempre sinonimo di scarsa capacità d’analisi, senza considerare il fatto che Regione Lombardia trascura da anni i medici di base. Nell’ambito di discussione della nuova riforma sanitaria il Movimento Cinque Stelle chiede sia subito avviato un tavolo di lavoro, per rivedere il ruolo dei medici all’interno delle Case di comunità. Armonizzandolo – continua l’esponente M5S –  e rendendolo funzionale, a quelle che sono le esigenze dei cittadini» così il portavoce pentastellato interviene nella polemica fra l’Assessore al Welfare Letizia Moratti e i medici di base.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti