Cronaca
Commenta

Rapina al Bifi di Casalmaggiore
Uomo armato fugge con 200 euro

La donna, che era di turno di notte alla reception, non ha opposto resistenza, non sapendo se l’arma fosse in effetti vera oppure un giocattolo usato impropriamente per spaventare. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Un colpo strano, tenendo conto che i Bifi Hotel da un po’ di tempo non fa più nemmeno servizio ristorante e in genere il pagamento avviene per carta di credito come per tutti gli hotel.

Ma in ogni caso è stata una rapina quella che si è consumata poco dopo l’una e trenta della scorsa notte, nella struttura di Casalmaggiore. Un uomo, dopo essere arrivato a bordo di una berlina insieme ad un’altra persona, è entrato nella reception dell’albergo con il volto coperto e con un cappellino in testa, dopodichè ha estratto una pistola, ancora non si sa se vera o giocattolo, e con l’arma ha minacciato la dipendente presente per il turno di notte, obbligandola a consegnargli l’incasso, quantificato in circa 200 euro. La donna non ha opposto resistenza, non sapendo se l’arma fosse in effetti vera oppure un giocattolo usato impropriamente per spaventare.

Ottenuto ciò che voleva, il malvivente è uscito, ha raggiunto l’auto sulla quale c’era il complice che lo attendeva e ha fatto perdere le tracce. Una volta lanciato l’allarme, sul posto sono arrivati i carabinieri del comando provinciale di Cremona e della compagnia di Casalmaggiore, che hanno avviato le indagini e le ricerche.

G.G.

 

© Riproduzione riservata
Commenti