Salute
Commenta

Super Green Pass: da ieri
la stretta. Dove è obbligatorio

BAR E RISTORANTI - E non basterà più l’esito negativo di un tampone per consumare all’aperto o al bancone in bar e ristoranti: accesso consentito solo con l’esibizione del super green pass. Chi non è vaccinato o guarito potrà entrare solo per l’asporto

A partire da ieri il super green pass è diventato ancora più importante per continuare ad avere una vita sociale. Il Governo ha infatti stabilito che serve il certificato verde rafforzato – previsto per chi si è vaccinato o è guarito dal Covid-19 – anche per tutti i mezzi di trasporto, a lunga percorrenza e non: aerei, treni, navi, ma anche metropolitana, autobus e tram. Sui mezzi è inoltre obbligatorio indossare una mascherina Ffp2. Deroga per un mese soltanto per gli abitanti delle isole minori.

BAR E RISTORANTI – E non basterà più l’esito negativo di un tampone per consumare all’aperto o al bancone in bar e ristoranti: accesso consentito solo con l’esibizione del super green pass. Chi non è vaccinato o guarito potrà entrare solo per l’asporto.

HOTEL E STRUTTURE RICETTIVE – Ma non solo: il green pass rafforzato servirà anche per soggiornare negli hotel e nelle altre strutture ricettive quali bed and breakfast e ostelli.

FESTE CIVILI E RELIGIOSE – Parenti e amici no vax fuori dall’elenco degli invitati delle celebrazioni per cerimonie civili e religiose: sottoporsi a un tampone 48 o 72 ore prima del lieto evento non sarà più sufficiente per essere ammessi alle feste.

LO SPORT – Il super green pass diventa fondamentale anche per l’attività fisica: i non vaccinati non potranno più accedere a palestre, piscine e centri sportivi per svolgere attività al chiuso o all’aperto, nel caso degli sport di squadra. Ok invece all’attività individuale all’aperto e agli sport di contatto, ma sempre solo all’aperto, con il green pass base. Ma l’accesso agli spogliatoi sarà comunque interdetto a chi non possiede il certificato verde rafforzato. E l’obbligo di super green pass vale anche per gli impianti di risalita: chi vuole andare a sciare è avvisato.

CULTURA E FIERE – I luoghi della cultura quali musei, biblioteche e mostre, ma anche congressi, sagre e fiere, anche all’aperto, da oggi non saranno più accessibili ai non vaccinati. E il super green pass servirà anche per i parchi divertimento, le sale giochi o scommesse, i centri benessere e quelli termali. Unica eccezione, in quest’ultimo caso, per le prestazioni sanitarie.

Agenzia Dire

© Riproduzione riservata
Commenti