Cronaca
Commenta

Rivarolo del Re: inseriti a
scuola i primi ragazzi Ucraini

Per il resto certamente una mano la daranno anche i compagni di scuola dentro e fuori le aule organizzando momenti di giochi e convivialità in collaborazione con la vicina Istituzione Casa Paola sempre in prima linea nell’offrire assistenza e conforto alle persone disagiate e in difficoltà

Gli effetti della guerra in corso tra Russia e Ucraina si fanno sentire in maniera ancora più veritiera di quanto non riescano a fare le quotidiane immagini e i commenti televisivi. Oggi, venerdi, nelle prime ore del mattino, l’Istituto Marconi di Casalmaggiore ha formalizzato l’iscrizione di una prima alunna ucraina mentre si attende imminente l’ufficializzazione di altre due frequenze. Si attendono decisioni invece per un 17enne per trovare la corrispondenza di studio rispetto al College che frequentava nella sua città nei pressi di Leopoli. I ragazzi di 10, 14 e 15 frequenteranno quindi rispettivamente la 1 classe e la terza della locale Scuola media.

A confermare la notizia la dirigente dell’Istituto Marconi di Casalmaggiore Sandra Guidelli la quale ha messo a disposizione la Psicologa dello spazio ascolto-di cui dispone l’Istituto. Un supporto senz’altro necessario in un momento in cui questi giovani si trovano a vivere con lo shock conseguente alle vicende che il loro Paese sta attraversando e per i terribili disagi conseguenti al forzoso trasferimento in Italia. Per quanto riguarda la lingua la Scuola dispone di un insegnante di lingua russa e questo potrà servire in parte ad alleviare il trauma che li ha colpiti in questo momento delicato della loro adolescenza.

Per il resto certamente una mano la daranno anche i compagni di scuola dentro e fuori le aule organizzando momenti di giochi e convivialità in collaborazione con la vicina Istituzione Casa Paola sempre in prima linea nell’offrire assistenza e conforto alle persone disagiate e in difficoltà. Casa Paola e La tenda di Cristo situate in località Gialdine insieme ospitano la ragazza quattordicenne con la mamma e un diciassettenne mentre altri due giovani ,di 10 e 15 anni vivono presso una famiglia di privati a Spineda.

Ros Pis

© Riproduzione riservata
Commenti