scuola
Commenta

Rivarolo Mantovano, sabato le scuole
presentano i progetti sulle Api

I progetti che verranno presentati sono stati ideati e realizzati dai soli studenti ed hanno l’obiettivo di dare validi suggerimenti per attività a supporto e tutela degli impollinatori, fortemente a rischio a causa dei cambiamenti climatici, mancanza di habitat, abuso di pesticidi e prodotti chimici in un’agricoltura intensiva, inquinamento di aria-acqua e terra

Sabato 21 maggio si conclude il progetto pilota “Api nelle Scuole”, sviluppato nell’ambito delle attività di tutela della biodiversità del Comune di Rivarolo Mantovano, Amico delle Api. Il progetto formativo sviluppato dalla ODV Giubbe Verdi di San Martino dall’Argine in collaborazione con il Comune di Rivarolo Mantovano e l’IC di Bozzolo è iniziato a febbraio nella classe seconda media dell’Istituto “Cesare Tosi”. Un percorso di incontri frontali e laboratori a tema che hanno presentato il mondo delle api da miele, le api selvatiche o solitarie, il mondo in generale degli impollinatori e la relazione tra i fiori e gli stessi impollinatori, l’importanza della comunicazione e le tecniche di comunicazione del mondo vegetale. I ragazzi, nei vari laboratori, hanno costruito nidi artificiali per apoidei, hanno indossato i panni da apicoltori e decorato un’arnia didattica, hanno realizzato bombe di semi lanciate poi nel campo delle api ed hanno elaborato una serie di progetti a tutela degli impollinatori e della biodiversità. Questi elaborati saranno presentati dagli alunni il giorno 21 maggio, per celebrare la giornata mondiale dedicata alle api (20 maggio) presso la sala polivalente di via Marconi 63 a Rivarolo Mantovano. Saranno presenti: Il Sindaco Massimiliano Galli con il Consigliere Enrico Ugo Guarnieri, sostenitori del progetto; il Presidente del Gruppo Tea Dott. Massimiliano Ghizzi, sponsor del progetto “Api nelle Scuole”; i volontari delle Giubbe Verdi con i docenti che hanno seguito il progetto- la Prof.ssa Lara Fortunati e i genitori dei ragazzi.

I progetti che verranno presentati sono stati ideati e realizzati dai soli studenti ed hanno l’obiettivo di dare validi suggerimenti per attività a supporto e tutela degli impollinatori, fortemente a rischio a causa dei cambiamenti climatici, mancanza di habitat, abuso di pesticidi e prodotti chimici in un’agricoltura intensiva, inquinamento di aria-acqua e terra.

Questi suggerimenti possono essere sviluppati e replicati in qualsiasi Comune anche con l’aiuto ed il supporto di studenti appassionati e formati come loro.

I ragazzi hanno dimostrato una spiccata sensibilità verso questi temi e una strabiliante capacità di usare le nuove tecnologie informatiche per comunicare ai loro coetanei e agli adulti, temi così importanti ed urgenti.

Un sabato importante per questi ragazzi che saliranno in cattedra per raccontare agli adulti il magico ed importante mondo degli impollinatori.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti