Cronaca
I commenti sono chiusiCommenta

Torre, stavolta nessun problema:
la piscina riapre il 4 giugno

L’ultimo sogno, nemmeno così lontano, è di ampliare il parco giochi, aggiungendo attrezzi inclusivi, utilizzabili anche da bambini con disabilità. E’ stata già inoltrata la richiesta di finanziamento alla Regione. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Questa volta non ci sono stati problemi. Il contratto di gestione è stato rinnovato alla Cooperativa il Cerchio e la piscina comunale di Torre de’ Picenardi è pronta a riaprire. Una bella soddisfazione per Mario Bazzani, sindaco del comune, dopo che l’estate 2021 era stata più burrascosa per i problemi legami al Covid, che rendevano difficoltosa la gestione della struttura in sicurezza, e al contempo per un appalto di assegnazione partito tardi.

La risposta peraltro non è tardata ad arrivare (“tanti Grest della zona hanno già prenotato”), con la riapertura prevista per sabato 4 giugno e visti anche i problemi della piscina della vicina Piadena Drizzona, che al momento non riaprirà.

Non è l’unica novità: sono stati messi a bilancio, e verranno realizzati per l’estate 2023, i lavori di ampliamento della zona piscina, per dare spazio a nuovi ombrelloni e sdraio. Intanto è stato ottenuto dalla Regione un finanziamento da 30mila euro per un progetto da 40mila euro complessivi per realizzare la palestra all’aperto, sempre nella zona sportiva del territorio comunale, vicino anche al campo da calcio “Tassi”.

L’ultimo sogno, nemmeno così lontano, è di ampliare il parco giochi, aggiungendo attrezzi inclusivi, utilizzabili anche da bambini con disabilità. E’ stata già inoltrata la richiesta di finanziamento alla Regione.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.