Cultura
I commenti sono chiusiCommenta

Alfonso Felice d’Avalos e gli
spagnoli giovedì sera al Torrione

Nell’ambito de “I Giovedì d’Estate” organizzati dalla PROLOCO di Casalmaggiore, giovedì 30 giugno, alle ore 21, presso “Il Torrione” si terrà un’iniziativa promossa dall’Associazione culturale “Inventio”, iniziativa in cui si parlerà proprio della presenza dei D’Avalos a Casalmaggiore

Chi era questo signore barbuto che si aggirava di notte, mascherato, cercando luoghi di malaffare? Da dove veniva?

Parlava abbastanza bene la nostra lingua anche se spesso si lasciava andare ad imprecazioni in spagnolo. Allora era di origine spagnola! E cosa ci faceva a Casalmaggiore?

Anticamente Casalmaggiore, per vari periodi, è stata feudo di potenti famiglie o signorie preoccupate di “ben guadagnare più che di ben fare”.

L’elenco è lungo, molti di questi “signori” sono noti, altri meno, in particolare poco note sono le vicissitudini del periodo in cui su Casalmaggiore ha dominato una potente famiglia spagnola, i d’Avalos. E questo signore era proprio un d’Avalos.

Ma allora la “Fiera di Piazza Spagna” che si terrà nei prossimi giorni ha origini forse da tale dominazione? E ancora dove risiedevano questi signori in città, la nostra comunità quali vantaggi ha avuto dalla loro presenza, come ce ne siamo liberati, e soprattutto chi erano: a questi interrogativi vorremmo provare a dare una risposta.

E vorremmo tentare di far conoscere meglio una figura che ha abitato fra di noi, che sicuramente è stata apprezzata dai nostri concittadini, la marchesa Lavinia Feltria della Rovere, sorella del Duca d’Urbino, amica personale di Torquato Tasso, sposa di Alfonso Felice d’Avalos, (appunto il signore del ritratto che aveva il vizio di girare di notte mascherato), e che, con buona probabilità, ha conosciuto l’Ignazio Donati, compositore e Maestro di Cappella del nostro Duomo e di cui apprezziamo in questi giorni le magnifiche musiche proposte nell’ambito della manifestazione “Venetia Picciola Festival”.

Nell’ambito de “I Giovedì d’Estate” organizzati dalla PROLOCO di Casalmaggiore, giovedì 30 giugno, alle ore 21, presso “Il Torrione” si terrà un’iniziativa promossa dall’Associazione culturale “Inventio”, iniziativa in cui si parlerà proprio della presenza dei D’Avalos a Casalmaggiore, con un racconto fra storia e fantasia, intervallato da letture di sonetti del Tasso, lettere della Lavinia Feltria della Rovere e musiche. Vi aspettano Pierluigi Bonfatti Sabbioni, Costantino Rosa, Arianna Novelli e Angelo Angiolini e la sua chitarra per gli accompagnamenti musicali.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.