Cronaca
Commenta

Polesine Zibello, pattuglia dell'Arma
spegne incendio a impianto elettrico

La pattuglia dei Carabinieri di Polesine Zibello, in servizio di perlustrazione poco distante, è arrivata rapidamente sul posto. Il Comandante di Stazione, coadiuvato dal militare autista, vista la situazione ha deciso di non attendere l’intervento dei Vigili del Fuoco che, partendo da Fidenza, avevano diversi chilometri da percorrere

All’imbrunire di ieri sera, in un quartiere periferico di Polesine Zibello, nei pressi di via Frondoni, gli abitanti hanno udito un rumore secco e, dopo pochi istanti, la corrente elettrica è saltata. Attesi un paio di minuti, notando che luce non veniva ripristinata, qualcuno è uscito in strada o nel giardino, rendendosi immediatamente conto che una parte dell’impianto elettrico esterno di un casolare, abitato solo in parte, aveva preso fuoco, con le fiamme che rischiavano di attingere le travi del tetto. Sono immediatamente partite le chiamate d’emergenza, al 112 e al 115, animate dal timore che l’incendio, espandendosi, potesse attingere le case vicine. La pattuglia dei Carabinieri di Polesine Zibello, in servizio di perlustrazione poco distante, è arrivata rapidamente sul posto. Il Comandante di Stazione, coadiuvato dal militare autista, vista la situazione ha deciso di non attendere l’intervento dei Vigili del Fuoco che, partendo da Fidenza, avevano diversi chilometri da percorrere. Il circuito in fiamme, obsoleto, risultava però difficoltoso da raggiungere, troppo alto rispetto al marciapiede. Un Carabiniere in congedo, residente in zona, ha prontamente offerto una scala e il maresciallo si è arrampicato e, in pochi secondi, ha domato le fiamme con l’estintore in dotazione della pattuglia. All’arrivo dei vigili del Fuoco la situazione era sotto controllo, e i tecnici si sono limitati a constatare il cessato pericolo, avviando le procedure necessarie al ripristino della corrente in tutto il quartiere. I danni, grazie al pronto intervento dei Carabinieri, sono risultati minimi, e nessuno si è fatto male.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti