Cronaca
Commenta

Il saluto a Clara Luzzara: "Una vita
operosa nella famiglia e nella fede"

Parole di stima ed elogio durante l’omelia sono state espresse dall’officiante don Paolo Tonghini nei riguardi della scomparsa, ricordandone la vita operosa a totale servizio del marito e dei figli, la fede profonda e la generosità dimostrata durante tutta la lunga esistenza.

Si sono svolti lunedì mattina a Motta Baluffi i funerali di Clara Luzzara, mamma di Antonella e Jim Graziano Maglia. Un sottile velo di nebbia ha avvolto la triste cerimonia congiungendosi così alla mestizia e al freddo che intorpidiva le membra e i cuori di chi aspettava l’arrivo del carro funebre davanti alla chiesa.

Molte le persone che hanno voluto dimostrare vicinanza e partecipazione al lutto della famiglia del conosciuto attore, regista e docente teatrale Jim Graziano. Per lui alcuni personaggi di Bozzolo ancora affascinati per il coinvolgimento nella recita su Sant’Agostino tenutasi nei mesi scorsi nel paese di don Primo Mazzolari. E poi una delegazione del Rotary Club con Vanni Raineri, Carlo  Stassano, Francesco Ferron e un alto ufficiale dell’Arma dei Carabinieri, il colonnello Michele Arcangelo Cozzolino, ex comandante Provinciale a Cremona, in veste privata assieme alla consorte.

Parole di stima ed elogio durante l’omelia sono state espresse dall’officiante don Paolo Tonghini nei riguardi della scomparsa, ricordandone la vita operosa a totale servizio del marito e dei figli, la fede profonda e la generosità dimostrata durante tutta la lunga esistenza. Sottolineando il vuoto e la perdita che la sua morte comunque aveva suscitato nonostante l’età avanzata raggiunta.

Il sacerdote si è poi rivolto direttamente al figlio Jim Graziano collegando il 7 dicembre, data del funerale, alla festa per S. Omobono il santo che incontrò, battezzandolo, Sant’Agostino “di cui tu Graziano sei esperto e competente conoscitore ed interprete teatrale”. Prima della benedizione finale e l’uscita della bara dalla chiesa, la figlia Antonella ha voluto rinnovare al microfono la sua gratitudine per le  qualità, le doti e i meriti che avevano caratterizzato l’intera esistenza della cara mamma.

Ros pis

© Riproduzione riservata
Commenti