Commenta

Rossi: noi unici civici
Alleanze in caso di
ballottaggio? Valuteremo

rossi-fossacaprara-ev

Nella foto, il pubblico presente a Fossacaprara

CASALMAGGIORE – Vicoboneghisio venerdì scorso, quindi Roncadello sabato e Fossacaprara lunedì: il candidato sindaco di Listone e ‘Centopercento Casalasco’, Matteo Rossi, prosegue gli incontri con la cittadinanza e il tour delle frazioni di Casalmaggiore. La sesta tappa ha chiuso la scorsa settimana in quel di Vicoboneghisio, dove il consigliere di minoranza uscente ha presentato il candidato della lista ‘Centopercento Casalasco’ Giulio Eros Adami, ex sindaco del comune di Gussola, intervenuto in sostituzione di Nadia Chiari, candidata per la frazione nel Listone e assente per motivi di salute. “Casalmaggiore e il Casalasco devono essere protagonisti di una cooperazione – così Rossi -. Vogliamo presentarli entrambi come un’unica struttura complessiva da poter esportare”. Il candidato sindaco ha proseguito toccando i temi principali del programma: il patto d’area con gli enti del Casalasco sia comunali sia sovracomunali, il cittadino al centro della vita cittadina, il bilancio partecipato, la rendicontazione trasparente, la sicurezza e la tassazione. E’ toccato quindi a Giulio Eros Adami prendere la parola: l’ex sindaco di Gussola ha parlato della sua passata esperienza di amministratore che l’ha visto impegnato “nella realizzazione di collegamenti sovracomunali per rendere il Casalasco una realtà unica e unita”. “I comuni sono definiti ‘aziende’ in quanto sono frutto del rapporto tra risorse umane e mezzi. Se questi saranno gestiti correttamente sarà possibile offrire servizi migliori. Ci impegneremo a indirizzare la struttura comunale sulla strada della qualità e dell’efficacia”. Adami ha concluso con un augurio: “È ora che Casalmaggiore assuma il ruolo di faro per il territorio casalasco così come Crema lo è per la sua zona di riferimento”. Rossi ha infine risposto alle domande del pubblico: in tema di eventuali accordi in caso di ballottaggio, si è riservato di valutare la situazione solo dopo il primo turno.

A Roncadello, sabato, i componenti delle due liste a sostegno di Matteo Rossi si sono resi disponibili a rispondere alle domande della cittadinanza, con colloqui ‘vis à vis’, in un clima molto informale. Lunedì invece, a Fossacaprara, il candidato sindaco ha affrontato la settima tappa affiancato dalla candidata della lista ‘Centopercento Casalasco’ Irene Ghezzi, referente per la frazione. “Matteo Rossi è un innovatore – così Franco Federici, abitante della frazione -: “Ci conosciamo da anni e ho capito che lui è una di quelle persone che può traghettare il comune verso il cambiamento fino ad ora contemplato e augurato”. Rossi ha poi ribadito il fatto che le liste che lo sostengono sono le uniche totalmente estranee alla presenza di partiti politici. Una volta conclusa l’esposizione dei punti programmatici, Irene Ghezzi si è presentata al suo potenziale elettorato: “Mi farò portavoce delle problematiche sociali che mi toccano da vicino in quanto sono disabile dalla nascita. Sono giovane e ai giovani voglio parlare cercando di coinvolgerli in progetti di ‘cittadinanza attiva’ e di volontariato, così da impiegare le persone come risorsa”. La serata termina con le domande degli abitanti della frazione al candidato sindaco ed emerge il problema delle comunicazioni postali che non arrivano ai destinatari o le strade che collegano la frazione alla statale che versano in pessime condizioni. Il prossimo appuntamento è all’oratorio di Vicobellignano, il 20 maggio alle 21.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti