Commenta

La Pomì si tiene
il gioiello Stevanovic
Smentita su Agrifoglio

stevanovic_ev

Nella foto Jovana Stevanovic, che rimane alla Pomì, a muro col numero 15

CASALMAGGIORE – Jovana Stevanovic murerà ed attaccherà per la Pomì Casalmaggiore anche nella stagione 2014-2015. Per le compagne di squadra ‘Jole’, per i tifosi rosa ‘the Wall’, a richiamare il suo cavallo di battaglia, per l’appunto il muro, una giocatrice, la centrale serba, che si è rivelata fondamentale nell’economia della formazione di Casalmaggiore nella prima stagione di A1 e che la società VBC ha sin dall’inizio inserito nel gruppo delle atlete incedibili. Classe 1992, Stevanovic è stata lanciata nell’A1 italiana dopo la militanza alla Stella Rossa di Belgrado, squadra con la quale in cinque stagioni ha vinto quattro scudetti e quattro coppe di Serbia divenendo osservata speciale da parte degli addetti ai lavori di casa ed europei. I premi quale miglior giovane e miglior giocatrice del campionato serbo, arrivati rispettivamente nelle stagioni 2010-2011 e 2011-2012 non erano stati casuali se è vero che anche in un torneo di grande livello e tecnicamente di spicco come quello italiano la centrale ha confermato qualità innegabili risultando tra le prime attaccanti nel proprio ruolo ed arrivando a capeggiare la classifica delle migliori muratrici della regular season nella quale ha preceduto atlete del calibro di Valentina Arrighetti e Manuela Leggeri. Insomma una giocatrice che tanti club avrebbero voluto ma che ha sempre dimostrato di considerare la Pomì come prima scelta anche quando nello scorso gennaio suonarono forti le sirene turche.

A riprova del valore di Stevanovic la convocazione giunta proprio la settimana scorsa da parte del selezionatore della nazionale serba che l’ha inclusa nelle atlete convocate per i prossimi mondiali che si disputeranno in Italia. Per Stevanovic la grande vetrina internazionale, dunque, sarà realtà e proprio nel paese, l’Italia, che l’ha definitivamente consacrata e sotto gli occhi dei propri tifosi, quelli rosa che avranno il privilegio di apprezzarne ancora le performance nella prossima stagione. “Quella di Jovana Stevanovic – commenta il tecnico della Pomì Davide Mazzanti – è una conferma importante visto che è stata una centrale di riferimento della squadra nell’ultima stagione sia a muro che al centro. E’ un’atleta di di talento e di grande prospettiva che gioverà alla nostra causa”. “Manteniamo fede ai nostri intendimenti – spiega il Presidente della VBC-Pomì Massimo Boselli Botturi – un altro elemento chiave dell’ossatura dell’ultimo campionato resta in rosa, Jovana si è dimostrata oltre che ottima giocatrice anche ragazza di grande spessore umano e professionale e siamo soddisfatti di averla ancora con noi”.  Salgono dunque a quattro le conferme in casa Pomì, Stevanovic va ad aggiungersi a Zago, Sirressi e Quiligotti. E non finisce qui.

CASO AGRIFOGLIO – Mentre da Modena danno per fatto l’accordo con Beatrice Agrifoglio, palleggiatrice giovane in rampa di lancio che quest’anno è subentrata spesso a Letizia Camera, da Casalmaggiore arriva la smentita. Beatrice Agrifoglio ha infatti un contratto triennale in essere con la Pomì, che non intende privarsene facilmente. Stando a indiscrezioni, l’intenzione, in caso di cambio di maglia per Beatrice, sarebbe quella di regalare alla giocatrice un posto da titolare in A2 per crescere in prestito. Avrebbe infatti poco senso piazzare la regista in A1 come seconda palleggiatrice, ruolo che già ricopre a Casalmaggiore.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti