Commenta

Teatro Vittoria,
salto nel tempo
con l’Orchestra Volare

orchestra-volare-ev

Nella foto, l’Orchestra Volare

VIADANA – Il prossimo show previsto per mercoledì 28 al teatro ‘Vittoria’ di Viadana sarà l’esibizione del gruppo Orchestra Volare, che proporrà uno spettacolo di musica italiana accompagnata da immagini fotografiche, spezzoni di film, contributi audiovisivi intesi a ripercorrere i brani musicali più famosi degli ultimi cinquant’anni. Nata dalla collaborazione di alcuni musicisti e cantanti professionisti che hanno accompagnato in giro per l’Italia e nel mondo artisti del calibro di Finardi, Morandi, Mietta, Oxa, Vecchioni, Nomadi, maturando così un’esperienza tale da decidere di mettersi in gioco in prima persona.

L’idea di fondo è quella di dar vita ad un progetto live del tutto autonomo che ripercorre oltre 50 anni di canzone italiana, melodie tradizionali colonne sonore divenute celebri in tutto il mondo e che rappresentano ormai un marchio di fabbrica riconoscibile in ogni angolo del pianeta. La vera novità che rende particolare il progetto, risiede soprattutto nella deliberata intenzione di evitare qualsiasi forma di forzosa modernizzazione dei brani, ricorrendo ad arrangiamenti e sonorità più “attuali” o in sintonia coi nostri tempi e al contrario, riproporre i temi, le melodie e le canzoni rimanendo fedeli all’arrangiamento originale e allo spirito degli autori. I musicisti di questo ensemble sono convinti che non lo stravolgimento musicale, ma la rilettura filologica, il rispetto e l’adozione delle orchestrazioni originali possano conferire ai brani una forza e un fascino superiori. Questa operazione, ben lungi dall’essere nostalgica, viene supportata e ulteriormente arricchita dalla proiezione di audiovisivi d’epoca, spezzoni di film e contributi fotografici; e così, in una magica combinazione, il dipanarsi della musica diventa colonna sonora e di volta in volta apre uno squarcio ora sulla Docle Vita, ora sul Neorealismo Cinematografico, sulla tv in bianco e nero, sui costumi del boom economico o sulle stravaganze del beat. Una carrellata di immagini, sensazioni e rimandi che conferiscono alla musica un potere evocativo formidabile che ben spiega come mai la tradizione musicale italiana nel suo complesso e segnatamente il repertorio scelto dall’Orchestra Volare susciti così grande entusiasmo e sia cosi amata in ogni parte del mondo.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti