Un commento

M5S ribadisce:
“Coerenti, no accordi
pre-ballottaggio”

m5s-viadana-presentazione-ev

Nella foto il gruppo del Movimento 5 Stelle durante la campagna elettorale

VIADANA – Il Gruppo di Lavoro del Movimento 5 Stelle Viadana desidera ringraziare di cuore i 1345 cittadini che permetteranno al M5S di entrare in consiglio comunale. “Faremo fruttare questa fiducia con un’opposizione attenta, coerente e scrupolosa all’insegna della legalità e della Rivoluzione Gentile – spiegano gli esponenti del M5S – Saremo un faro luminoso di trasparenza su tutto ciò che accade in Comune. Porteremo in Consiglio comunale aria nuova e la freschezza della democrazia diretta. Porteremo la voce dei cittadini organizzando periodicamente incontri pubblici per raccogliere istanze da esporre in consiglio comunale”.

Per questo il voto al M5S è stato il più utile possibile, sottolinea il portavoce Stefano Capaldo. “Abbiamo sfiorato l’obiettivo di andare al ballottaggio, ma ripartiremo con determinazione per prepararci al meglio come forza di governo alle prossime elezioni. L’ unico punto di riferimento sarà il Programma dei Cittadini, il programma elettorale con cui ci siamo proposti alla comunità. Lavoreremo con dedizione e spirito civico, rinunceremo al gettone di presenza che spetta ai consiglieri e chiederemo al consiglio comunale di fare altrettanto e al sindaco di rinunciare al 5% netto dello stipendio per creare un microfondo per piccole manutenzioni agli edifici scolastici di competenza comunale. Porteremo proposte di buon senso, senza ideologie ma con l’interesse del bene comune, voteremo mozione per mozione, con concretezza e buon senso, senza pregiudizio su chi le propone ma valutando solo la bontà delle proposte e il bene della collettività”.

Infine la comunicazione legata alla decisione di non prendere alcun accordo in vista del 14 giugno, per il ballottaggio tra Giovanni Cavatorta e Nicola Federici. “Faremo della Coerenza e Trasparenza il nostro pilastro portante – spiegano dal Movimento – a partire dal periodo pre-ballottaggio. Infatti il Movimento 5 Stelle Viadana, come promesso in campagna elettorale, non farà accordi programmatici e non darà alcuna indicazione di preferenza perché i voti sono dei cittadini con le loro sensibilità e non dei partiti, e non faremo alcun incontro con i candidati al ballottaggio su punti programmatici prima del 14 giugno. Proporremo nei prossimi giorni alcune domande pubbliche ai candidati sindaci e in base alle risposte i cittadini potranno farsi un’idea per un voto consapevole e personale”.

L’ultima precisazione riguarda il futuro. “Le proposte 5 Stelle scritte dai cittadini sono disponibili on-line sul sito www.viadana5stelle.blogspot.it e saremo disponibili a discuterne col sindaco e la Giunta dopo il 14 giugno, in totale trasparenza, nelle sedi istituzionali con massima costruttività per il bene della comunità. L’unica alleanza possibile è con i cittadini, portando la loro voce in Consiglio Comunale”.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti