Commenta

Cingia, auto finisce fuori
strada, sfiora alcuni pedoni
e distrugge una vetrina

Si è sfiorato il dramma quando il mezzo ha prima sfiorato alcuni clienti che si trovavano all’esterno del Bar 910, e poi ha centrato in pieno la vetrina dell’edicola Lorenzoni di Cingia, fortunatamente chiusa a quell’ora. Il botto è stato notevole per violenza, tanto che l’auto è finita, dopo l’urto, all’indietro.
incidente-cingia_ev
Nella foto l'auto dopo l'incidente

CINGIA DE’ BOTTI – Ha affrontato un dosso lungo la via Giuseppina, poi all’improvviso ha perso il controllo della sua Opel Corsa. Malore o distrazione? Le cause sono ancora da stabilire, fatto sta che un indiano di 61 anni residente a Cingia dè Botti è finito fuori strada poco prima delle ore 14 di giovedì, mentre viaggiava provenendo da Solarolo Rainerio.

Si è sfiorato il dramma quando il mezzo ha prima sfiorato alcuni clienti che si trovavano all’esterno del Bar 910, e poi ha centrato in pieno la vetrina dell’edicola Lorenzoni di Cingia, fortunatamente chiusa a quell’ora. Il botto è stato notevole per violenza, tanto che l’auto è finita, dopo l’urto, all’indietro. Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco di Cremona, oltre ai carabinieri di Casalmaggiore e a Padana Soccorso con un’ambulanza. Ad avere la peggio il 61enne che è stato ricoverato all’ospedale Oglio Po in codice rosso. Ha raggiunto la scena dell’incidente anche la titolare della cartoleria, la cui vetrina è andata in frantumi, distruggendo anche parte della mercanzia che si trovava esposta vicino al vetro.

G.G. 

© Riproduzione riservata
Commenti