Cronaca
Commenta

Movimento Civici Mantovani: "Ponte di Torre d'Oglio? Serve una struttura nuova"

"L’insistenza di investire risorse senza arrivare ad una risoluzione definitiva del problema riparando un ponte che ha avuto la sfortuna di trovare manutenzioni sbagliate, ci pare una scelta politica non sostenibile. Noi crediamo che gli abitanti di Marcaria, delle Frazioni Nord Viadanesi, di Dosolo meritino un investimento".

VIADANA – Ritorna d’attualità il dibattito sul Ponte di Torre d’Oglio. Alle tanti voci delle scorse settimane, si è aggiunta oggi quella del Movimento Civici Mantovani, con la coordinatrice provinciale Maria Luisa Melli, e del consigliere di Viadana Democratica Silvio Perteghella:

“Se partiamo da una considerazione avallata da alcuni economisti che l’ effetto degli investimenti pubblici potrebbe essere doppio o addirittura il triplo rispetto a quello di una riduzione delle tasse – scrivono –  per lo stesso ammontare ritroviamo il coraggio di sostenere sempre più convintamente che la soluzione per il ponte di Torre d’Oglio sta nella costruzione di un nuovo manufatto.
L’insistenza di investire risorse senza arrivare ad una risoluzione definitiva del problema  riparando un ponte che ha avuto la sfortuna di trovare manutenzioni sbagliate, ci pare una scelta politica non sostenibile. Questa nella sostanza la risposta d’altronde ricevuta ad una interrogazione presentata a nome del gruppo Civici Mantovani, dalla consigliera Renata Riva in Consiglio un anno fa. E’ lo stesso presidente della Provincia che ipotizza la sostituzione delle attuali imbarcazioni con un impegno di spesa comunque importante senza arrivare alla soluzione definitiva che dovrebbe garantire l’apertura del ponte tutti i giorni dell’anno.

E’ di alcune settimane fa  – prosegue il Gruppo – l’annuncio dell’assessore regionale Fava, di risorse non ancora impegnate relative ad investimenti pubblici da realizzare nei diversi capoluoghi lombardi. Sono quote legate anche a fondi Ue concordate con l’uscita dal vincolo del cosiddetto “patto di stabilità” proprio per lasciar spazio sia a nuovi investimenti, sia al pagamento di quelli già decisi ma bloccati. La verità è che gli investimenti pubblici realizzati nel 2016 invece di aumentare si sono ridotti. Lo dice l’Istat , nel nostro caso si parla di infrastrutture idrauliche meno 29%. Certo pensare che uffici della provincia, esautorati dall’ opera incompiuta della riforma Delrio siano in grado di attrezzarsi con progetti pronti, esecutivi e realizzabili è arduo. Ecco perché si cerca di ripiegare o meglio qualche politico ripiega,  lanciando bandi di gara per chi trova le idee migliori di nuovi progetti. Il vero nodo da sciogliere pur in presenza di un “concorso di idee” è ristrutturare il vecchio ponte perdendo parte della storicità del manufatto, soluzione al risparmio che non risolverebbe definitivamente i problemi legati alla viabilità o realizzare un ponte nuovo così come avvenne a metà degli anni ’60 del secolo scorso.

Noi crediamo che gli abitanti di Marcaria, delle Frazioni Nord Viadanesi, di Dosolo meritino un investimento che possa garantire le stesse condizioni di viabilità di cui godono tutti gli abitanti del territorio provinciale. Crediamo inoltre – conclude il Movimento Civici Mantovani – che l’attuale ponte vada salvaguardato e valorizzato per finalità turistiche considerando inoltre il contesto ambientale nel quale è inserito, quello del Parco Regionale Oglio Sud. La polemica che vede impegnati la Lega contro il Pd non risolve alcun problema, serve soltanto a dividere  le responsabilità politiche. Quando si parla di interessi del territorio si dovrebbe ritrovare quella unità di intenti che i nostri cittadini meritano. L’appello quindi che rivolgiamo ai Sindaci di Viadana e Marcaria, al Presidente della Provincia, a Regione Lombardia è quello di raggiungere un accordo per la sottoscrizione di un protocollo di intesa finalizzato alla realizzazione di un nuovo Ponte. La campagna elettorale è alle porte, urgono soluzioni definitive, non una sterile propaganda elettorale sulla pelle del territorio, dei suoi interessi e sui disagi dei cittadini.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti