Commenta

Amici di Emmaus, nel 25esimo
della fondazione invito alla solidarietà
e visita a Milano per l'Abbè Pierre

A tal proposito va ricordato che a 12 anni dalla morte dell’Abbé Pierre, il 3 febbraio alle ore 11.15 è partito un gruppo in treno da Piadena alle 9.12 per raggiungere Milano per la visita guidata al Memoriale della Shoah.

PIADENA – Il 20 gennaio scorso l’Associazione “Amici di Emmaus” di Piadena ha compiuto 25 anni. “Un traguardo importante – spiegano dai vertici dell’Associazione con presidente Massimo Bondioli – raggiunto grazie al lavoro dei volontari, dei comunitari accolti, di amici che ci hanno sostenuto e delle tante persone che ci hanno donato i loro “scarti” e delle altre che li hanno acquistati nei nostri mercatini solidali. 25 anni di solidarietà e di lotta per un mondo senza miseria e ingiustizia. 25 anni di impegno con i più poveri, senza chiedere contributi pubblici per il mantenimento della nostra Comunità di accoglienza, fieri della nostra libertà di azione e di pensiero. 25 anni di “economia circolare” nel rispetto dell’ambiente e della salute”.

“Oggi festeggiamo questo evento – proseguono dall’Associazione – con la triste consapevolezza di quanto lavoro ci sia ancora da fare per affermare il diritto di ogni essere umano a vivere nel pieno rispetto della sua dignità. Purtroppo sembra che l’orologio della storia stia girando in senso inverso. La solidarietà, l’accoglienza, la condivisione, i diritti delle persone, non sono più valori universalmente condivisi e un po’ ovunque si diffondono odio, razzismo, disprezzo per le persone povere ed emarginate, derisione per chi aiuta e soccorre i migranti e gli ultimi. La nostra presenza e la nostra resistenza sono dunque quanto mai attuali e necessarie, ma anche sempre più impegnative e difficili”.

“Nel corso dell’anno – spiegano da Emmaus – ci sarà occasione attraverso varie iniziative di tracciare un bilancio del cammino percorso e di riflettere su come rendere sempre più attuali e incisivi gli insegnamenti dell’Abbé Pierre, fondatore del Movimento Emmaus, di cui ricorre quest’anno il settantesimo anniversario. È una riflessione che vorremmo fare insieme a persone nuove che ci possano donare un po’ del loro tempo, delle loro competenze e della loro energia. Le cose da fare sono davvero tante e da soli rischiamo di non farcela. Venite a conoscerci meglio, venite ad aiutarci. Continuiamo insieme. Vi aspettiamo!”.

A tal proposito va ricordato che a 12 anni dalla morte dell’Abbé Pierre, il 3 febbraio alle ore 11.15 è partito un gruppo in treno da Piadena alle 9.12 (ritorno sempre in treno a Piadena con arrivo alle 17.46) per raggiungere Milano per la visita guidata al Memoriale della Shoah.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti