Commenta

Le Orme, sul palco
del Teatro Comunale sfila
la storia del prog italiano

“Per questo progetto ho sentito il bisogno di ritornare alle origini, a un suono pulito, come si usava una volta, quando tutti gli strumenti si sentivano in modo chiaro e distinto”, ha detto il batterista Michi Dei Rossi. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

CASALMAGGIORE – Vecchi successi riarrangiati e brani classici de repertorio. Il concerto delle Orme, ieri sera nel Teatro Comunale di Casalmaggiore, pieno sia in platea che nei palchi e dal pubblico partecipe, si è mosso tra presente e passato. Il presente è l’album ‘Sulle ali di un sogno’, uscito da pochi giorni, e nel quale le Orme hanno inserito, e proposto ieri sul palco, versioni rivisitate di ‘Amico di ieri’ e ‘Gioco di bimba’.

“Per questo progetto ho sentito il bisogno di ritornare alle origini, a un suono pulito, come si usava una volta, quando tutti gli strumenti si sentivano in modo chiaro e distinto”, ha detto il batterista Michi Dei Rossi, l’unico ‘sopravvissuto’ della formazione storica della band. La seconda parte dello spettacolo ha visto il gruppo suonare i brani che l’hanno reso celebre in tutto il mondo, tra i quali, come bis, ‘Uno sguardo verso il cielo’. Una serata, insomma, organizzata da Kolosseo con Franco Frassanito e Marco Bianchi, nel segno del rock progressive.

Simone Bacchetta

© Riproduzione riservata
Commenti