Commenta

Ruberti risponde a Vappina sul
Put: "Lo rispetto, ma dovrebbe
ora dire le sue soluzioni"

"Auspico che da una critica così forte ad uno strumento urbanistico, il candidato sindaco abbia già tutte le soluzioni in merito, con tavole progettuali e relazioni che giustifichino le sue scelte, per cui lo aspetto stasera o anche domani mattina in Comune".

CASALMAGGIORE – La risposta sul PUT a Fabrizio Vappina giunge da Pierfrancesco Ruberti, consigliere comunale uscente che proprio al Piano Urbano del Traffico ha lavorato. “Ogni tanto torna a galla la storia del PUT. Considerato che, come spiegato mille volte, il PUT non è una tavola esecutiva, ma solo uno strumento di pianificazione con l’unico scopo di verificare – qualora dovesse esserci la modifica di una via, di un senso di marcia o lo spostamento di un semaforo – nei punti nodali del traffico, la ricaduta a domino sulla viabilità del centro urbano”.

“Sinceramente mi aspettavo – prosegue Ruberti – da una persona di spessore come Vappina che questa cosa l’avesse compresa. Ora mi aspetto una soluzione alternativa a quello che secondo lui non va, appurato che gli edifici non si possono spostare e che le strade della città furono costruite con le esigenze dei secoli scorso. Auspico che da una critica così forte ad uno strumento urbanistico, il candidato sindaco abbia già tutte le soluzioni in merito, con tavole progettuali e relazioni che giustifichino le sue scelte, per cui lo aspetto stasera o anche domani mattina in Comune, con tutte le alternative pronte nei punti più critici, a beneficio del centro storico. Altrimenti riterrò la sua uscita una mera sparata elettorale, suggerita come sempre da altri. Per quanto riguarda il PUT per le frazioni mi viene solo da sorridere, precisando che il sottoscritto abita proprio in frazione. Il tutto con il rispetto, la stima e l’amicizia reciproca che ci contraddistingue”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti