Commenta

Viadana, Alessandro Cavallari:
"Nessuna restrizione amministrativa,
il comune va avanti come prima"

Ritenendo che nell'ipotesi di vicarietá nessuna norma identifica gli atti riservati al titolare della carica e vietati a chi lo sostituisce per cui la vacanza implica l'attribuzione di tutti i poteri del titolare, ordinari e straordinari al sostituto.

VIADANA – Il sindaco – seppur vicario – rimane in carica con tutti i poteri ordinari e straordinari sino alla prossima tornata Amministrativa del maggio 2020. A darne informazione lo stesso primo cittadino vicario Alessandro Cavallari, che ha sostituito il compianto Giovanni Cavatorta dopo il suo decesso.

“Come da norma e  prassi, secondo l’art. 53 del Testo Unico Enti Locali che disciplina la decadenza o il decesso di un Sindaco, il giorno 13 Giugno è arrivato a questo ente il decreto Presidenziale di scioglimento del consiglio Comunale e giunta, decreto recante data 4 Giugno. Sempre secondo normativa peró sia consiglio Comunale che giunta rimangono in carica con piene funzioni per il principio di continuità dell’azione amministrativa fino alle prossime, programmate consultazioni elettorali o comunque alla prima tornata elettiva utile.

Nel piú ampio obbiettivo che sia assicurata la piena funzionalità dell’ente non si configura alcuna restrittiva ai poteri affidati al sostituto, prima vicesindaco ora sindaco reggente. Ritenendo che nell’ipotesi di vicarietá nessuna norma identifica gli atti riservati al titolare della carica e vietati a chi lo sostituisce per cui la vacanza implica l’attribuzione di tutti i poteri del titolare, ordinari e straordinari al sostituto, fino appunto alle prossime, programmate consultazioni elettorali o comunque, come sopra, fino alla prima tornata elettiva utile”.
redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti