Commenta

Venditori toni aggressivi a
Rivarolo, intervengono il
sindaco ed i carabinieri

Hanno proposto il loro contratto in maniera aggressiva, cercando di entrare in casa e con notevole insistenza anche a fronte di persone (soprattutto anziani) disinteressati. In via Fratelli Bandiera è giunto anche il sindaco

RIVAROLO DEL RE – Venditori aggressivi. A caccia di clienti con fare molto (troppo) deciso. E’ dovuto intervenire il sindaco Luca Zanichelli e poi pure i carabinieri per far tornare a più miti consigli i tre rivenditori che hanno fatto il porta a porta nel tentativo di procacciarsi clienti per conto di Iren, tramite un’agenzia specializzata.

Hanno proposto il loro contratto in maniera aggressiva, cercando di entrare in casa e con notevole insistenza anche a fronte di persone (soprattutto anziani) disinteressati. In via Fratelli Bandiera è giunto anche il sindaco Luca Zanichelli che denuncia proprio l’aggressività dei venditori e di essere stato lui stesso vittima di atteggiamenti irrispettosi.

Qualcuno di Rivarolo ha lamentato anche le tecniche: “Li ho mandati via anche se insistevano ma non mi han detto che dovevano cambiare il contatore, ma per un rimborso di 60 euro perciò non possono essere autorizzati a prendere in giro la gente”. Qualche altro residente lamenta di essere stato trattato in maniera piuttosto decisa (usiamo un eufemismo) a fronte del rifiuto di farli entrare in casa.

Dopo l’intervento del sindaco e dei carabinieri gli animi si sono placati. Perché se dagli anziani non hanno rischiato nulla, qualche giovane un po’ più focoso avrebbe pure potuto prenderli in maniera più rude per farli tornare a più miti consigli. Un problema, quello dei venditori aggressivi, che in una qualche maniera dovrà essere affrontato. Fanno il loro mestiere, ma c’è modo e modo. E dalle lamentele raccolte a Rivarolo, quello utilizzato dai venditori in loco, non è stato certo il più consono.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti