Commenta

Macello Martelli, tutto
sotto controllo: parlano
il titolare e il dottor Madeo

"Siamo certi che le misure di prevenzione attuate in seno allo stabilimento abbiano agevolato il contenimento dei contagi e continueranno a contribuire al mantenimento di un ambiente di lavoro sano e sicuro" spiega Madeo.

DOSOLO – Dopo un attento vaglio da parte dell’ATS, che nei giorni 30 giugno e 1° luglio ha operato uno screening esteso su tutti i dipendenti, gli interinali e gli operai di società appaltatrici – commenta Vanni Martelli, titolare dell’omonimo macello di Dosolo – sono risultate tre positività da virus Sars Cov-2, su circa 300 tamponi esaminati. L’ATS ha comunicato all’azienda e alle autorità locali che il numero è confortante e che si tratta di casi asintomatici, pertanto le condizioni di salute dei positivi non sollevano preoccupazioni. È un dato molto incoraggiante che testimonia l’efficienza e la tempestività con cui in azienda ci siamo attivati per potenziare le misure preventive allo scopo di tutelare innanzitutto la salute dei nostri dipendenti, diluendo la presenza nello stabilimento e adottando i dispositivi di protezione individuale, che nel nostro settore sono già un requisito indispensabile. Voglio infatti ringraziare tutti i dipendenti e i collaboratori per l’impegno profuso in questi mesi nello svolgere l’attività con professionalità e nel rispettare le più recenti disposizioni con rigore”.

“Sono medico competente di Martelli Fratelli da 20 anni – spiega Vincenzo Madeo, ex sindaco di Dosolo ma in questo caso interpellato come medico del lavoro – e posso affermare che l’azienda è un modello da seguire nel settore della macellazione dei suini, sia da un punto di vista igienico-sanitario e di sanificazione, sia per la disponibilità completa e assoluta nei confronti delle istituzioni. Sin dall’inizio dell’emergenza sanitaria, in collaborazione con il management, abbiamo attivato un rigido protocollo aziendale, validato dall’ATS, per contenere i contagi e garantire continuità alla produzione. I riscontri positivi allo screening dei giorni scorsi riguardano 3 asintomatici, due dei quali non presentavano stati febbrili all’ingresso, e uno in ferie dall’inizio della settimana. Siamo certi che le misure di prevenzione attuate in seno allo stabilimento abbiano agevolato il contenimento dei contagi e continueranno a contribuire al mantenimento di un ambiente di lavoro sano e sicuro”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti