Commenta

Bozzolo, donna scoperta
in casa dai proprietari e
fermata dai carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Viadana, dopo aver fermato la donna, di etnia rom, l'hanno portata in caserma per ulteriori verifiche sulla sua identità ed eventuali precenti segnalazioni.

BOZZOLO – Movimentato episidio venerdi pomeriggio a Bozzolo. Erano circa le 18.30 e diverse persone nei pressi della Piazza don Primo Mazzolari, accanto alla chiesa hanno visto arrivare prima un’auto dei Carabinieri raggiunta poco dopo dall’arrivo di una seconda pattuglia. L’intervento era mirato all’intercettazione di una donna, sui settant’anni circa, sospettata di aver eseguito un furto in una abitazione posta nelle vicinanze dello stabilimento ex Galbani. Evidentemente il colpo non deve esserle riuscito alla perfezione visto che subito è arrivata la segnalazione alle forze dell’ordine. I Carabinieri della Compagnia di Viadana, dopo aver fermato la donna, di etnia rom, l’hanno portata in caserma per ulteriori verifiche sulla sua identità ed eventuali precenti segnalazioni. La donna, si è scoperto successivamente, era stata scoperta dai proprietari della casa a cui ha giustificato la presenza con il fatto di essere stata rincorsa da uno straniero e per questo aveva cercato rifugio in quella abitazione. Giustificazione poco credibile anche perchè subito dopo la donna si è messa a correre scappando fuori. Raggiunta dai carabinieri in piazza Don Primo Mazzolari è stata quindi arrestata in flagranza di reato.

RosPis

 

© Riproduzione riservata
Commenti