Ultim'ora
Commenta

Viadana, confermate all'80%
le nostre anticipazioni: ecco
la nuova giunta Cavatorta

Venerdì sarà eletto anche il presidente del consiglio comunale: dovrebbe toccare a Pietrangelo Gozzi, mentre le minoranze avrebbero trovato la quadra attorno al nome di Silvio Perteghella da proporre come vice di Gozzi. Ma Viadana Democratica vuole dare vita a una sorta di turn over annuale tra i consiglieri della lista, dunque la scelta potrebbe cadere su un nome differente.

VIADANA – Le anticipazioni di venerdì pomeriggio sono state confermate per quattro quinti: la giunta di Viadana è fatta e stavolta i nominativi elencati dal neo sindaco Nicola Cavatorta sono ufficiali. O meglio diverranno tali con il consiglio del 23 ottobre prossimo, il primo della nuova amministrazione, ma ormai i giochi sono fatti. Restano dunque in giunta Alessandro Cavallari, che sarà vicesindaco e assessore all’Ambiente e alla Protezione Civile, con l’aggiunta però della delega agli Eventi (che prima era di Massimo Piccinini), e Romano Bellini, assessore alla Sicurezza, Polizia Locale e Personale, con la novità della delega allo Sport (che era sempre di Piccinini).

Sin qui le conferme: le novità invece riguardano Ivan Gualerzi, che sarà assessore ai Lavori Pubblici, Mariagrazia Tripodo, che sarà assessore ai Servizi Sociali, e Rossella Bacchi, che curerà Istruzione e Cultura. Rispetto alle anticipazioni di venerdì quest’ultimo nome è l’unico non “azzeccato”, dato che avevamo dato in pole position per questo assessorato Gloria Lodi Rizzini. Il sindaco Nicola Cavatorta terrà per sé, come già aveva fatto il fratello Giovanni e come avevamo scritto venerdì, l’importante delega al Bilancio, oltre a quelle a Urbanistica e Programmazione. Venerdì sarà eletto anche il presidente del consiglio comunale: dovrebbe toccare a Pietrangelo Gozzi, mentre le minoranze avrebbero trovato la quadra attorno al nome di Silvio Perteghella da proporre come vice di Gozzi. Tuttavia Viadana Democratica vuole dare vita a una sorta di turn over annuale tra i consiglieri della propria lista, dunque la scelta potrebbe cadere su un nome differente. In chiosa va detto che gli assessori passano da sei a cinque (prima erano Cavallari, Bellini, Alessia Minotti, Piccinini, Ilaria Zucchini e Franco Rossi).

G.G.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti