Ultim'ora
Commenta

"Farmafactoring? Siamo tranquilli
Pd e Psi pensino a come
hanno governato fino al 2015"

"Le somme accantonate esistenti hanno sempre passato il parere favorevole dei revisori dei conti, anche quelle dovute a situazioni create da scelte effettuate dai consiglieri Pd e Psi quando erano al governo. Stiano tranquilli quindi i sopracitati che saranno fornito loro i documenti che gli spettano per legge".

VIADANA – “Chiunque domattina può svegliarsi e fare causa al comune. Da lì a dire però che l’ente deve per forza di cose soccombere sempre, è una forzatura politica più che realistica”: inizia così la risposta del sindaco Nicola Cavatorta in merito all’interrogazione di “Uniti per Viadana” sulla causa Farmafactoring, che risale al 2017. “Come amministrazione comunale – spiega il primo cittadino – siamo a conoscenza delle varie ipotesi possibili. Ma posso dire che la situazione delle cause è sotto controllo e che l’ente ha le spalle larghe per far fronte a tutte, difendendosi e avendone i numeri. Le somme accantonate esistenti hanno sempre passato il parere favorevole dei revisori dei conti, anche quelle dovute a situazioni create da scelte effettuate dai consiglieri Pd e Psi quando erano al governo. Stiano tranquilli quindi i sopracitati che saranno fornito loro i documenti che gli spettano per legge, in primis per trasparenza e in secondo luogo perché non abbiamo niente da nascondere. Si interroghino piuttosto su come hanno gestito il comune fino al 2015 e se per il presente e il futuro dovesse emerge in loro qualche timore, allora dovrebbero optare per la scelta di un ruolo più facile in questo periodo storico nel quale di certo le difficoltà non mancano. Nel frattempo noi andremo avanti con decisione e coraggio”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti