Commenta

Autonomia lombarda:
“Da dieci anni mancava
dialogo con Regione”

fava-ev

Nella foto, i relatori della serata

BELLAGUARDA (VIADANA) – “Non mi appassiona la questione se è meglio il referendum sull’autonomia o se trattare direttamente col governo per ottenere quello che la Lombardia merita. Non mi aggrappo ai simboli e il mio stesso partito è diviso fra chi sposa una linea dura, cioè del referendum a prescindere e di chi invece pensa che sia meglio negoziare con lo stato centrale. Io ho un approccio molto pragmatico e ritengo che, se ci fosse l’intenzione, più o meno forzata da parte del governo per riaprire la trattativa con la Lombardia per assegnare maggiori risorse, ci vado un secondo dopo”. Lo ha detto lunedì sera l’assessore all’Agricoltura della Lombardia, Gianni Fava, strappando applausi all’Auditorium Centro Servizi di Bellaguarda, frazione di Viadana, letteralmente gremito, durante il confronto sul tema “La Lombardia, il referendum, l’autonomia. E Mantova?”, organizzato dal partito Avanti e moderato dal giornalista Gabriele De Stefani.

Secondo l’assessore lombardo Fava i tempi sono cambiati, con i risvolti economici e sociali che hanno portato a un superamento delle vecchie ideologie. “Quando, come è capitato recentemente con la Provincia di Mantova, nonostante il suo presidente Alessandro Pastacci dicesse che era tutto sotto controllo, mancano invece i soldi per garantire il trasporto dei disabili – ha spiegato Fava – chiedere maggiore risorse per la Lombardia non è né di destra né di sinistra, ma è una questione di buon senso e di garantire servizi che non possono mancare in un paese civile”.

Superando le posizioni preconcette, è positivo secondo Fava l’atteggiamento del Comune di Mantova, guidato dal sindaco Mattia Palazzi. “Erano 10 anni che Comune di Mantova e Regione Lombardia non dialogavano – ha riconosciuto Fava -. Credo che la volontà di rivolgersi al presidente Roberto Maroni per condividere un percorso di priorità finalizzato al rilancio del capoluogo, non posso che essere contento. E, personalmente, sono lieto di poter dare una mano a Mantova”.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti