Commenta

Bozzolo verso la nuova resa
dei conti. Nolli: "Concessioni?
Ne abbiamo già fatte"

Pierluigi Marcante possibile ago della bilancia ancora fermo sulle sue richieste di riqualificare la piazza di Bozzolo, salvando il Teatro Odeon a rischio crollo. Proprio come la credibilità degli amministratori, qualcuno dei quali, Scognamiglio per primo, ha già chiesto scusa ai cittadini.
bozzolo-giunta-ev

BOZZOLO – Per il sindaco facente funzioni Cinzia Nolli va verso il rispetto e il bene nutrito nei confronti della popolazione di Bozzolo la decisione di convocare un nuovo Consiglio comunale dopo il fallimento di martedì scorso quando non si è riusciti a far passare il bilancio andando verso il commissariamento.

Secondo Sergio Nardi, passato all’opposizione dopo essere stato assessore per contrasti con l’allora sindaco Torchio, invece la Giunta non sapeva di avere ancora un’ultima possibilità concessa loro dalla Prefettura correndo così ai ripari. Così all’improvviso un barlume di speranza si riaccende con l’ultima possibilità di evitare di sciogliere Giunta e consiglio. Cosa potrà cambiare nei pochi giorni che mancano alla data del break definitvo, mercoledì 15 giugno, nessuno lo sa. Alla domanda se l’atteggiamento nei confronti delle minoranze potrà mutare, programmando incontri prima del 15, così Cinzia Nolli risponde: “Ho convocato il Consiglio oggi (giovedì, ndr) e sono rimasta impegnata finora per questioni famigliari senza avere avuto il tempo per incontrare nessuno”, lasciando immaginare che possa farlo nei prossimi giorni.

Alla constatazione che le forze di opposizione reclamavano risposte e assegnazioni di deleghe che sono rimaste lettera morta, il sindaco facente funzioni così reagisce: “A me sembra invece che di concessioni ne abbiamo rilasciate, così come le deleghe con Alice Borsari nominata assessore”, non considerando le richieste precise degli oppositori che in cambio avrebbero potuto concedere un voto in più necessario all’approvazione del bilancio. Adesso però, al di là delle concessioni e delle deleghe, ciò che irrita tutti i consiglieri è quel comunicato durissimo letto alla fine dell’ultima seduta dall’assessore alla Cultura Diletta Pasetti. Una dichiarazione di fuoco per accusare di pesantissime responsabilità coloro che avevano lasciato la maggioranza, tacciandoli di totale inaffidabilità e incoerenza.

“Quel documento è frutto di tutti noi sei, essendo un gruppo di teste pensanti” sottolinea il sindaco facente funzioni Nolli che non contribuisce certo a stemperare l’altissima tensione in atto tra le controparti. Con Pierluigi Marcante, possibile ago della bilancia ancora fermo sulle sue richieste di riqualificare la piazza di Bozzolo, salvando il Teatro Odeon a rischio crollo. Proprio come la credibilità degli amministratori, qualcuno dei quali, Scognamiglio per primo, ha già chiesto scusa ai cittadini per la formazione di una lista elettorale fallimentare.

Rosario Pisani 

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti