Politica
Commenta

Sabbioneta, minoranze:
"Sul bilancio ancora errori"

"Infatti anche questa volta abbiamo trovato una falla, ossia si è verificato il mancato rispetto del regolamento di contabilità”. Le mozioni sul tema sono state discusse a seduta segreta. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Non è piaciuto alle minoranze il consiglio-bis sul bilancio, dopo quello dello scorso dicembre, convocato a Sabbioneta per “sanare” la mancanza formale del precedente consesso. I consiglieri di minoranza, infatti, in una seduta molto lunga e durata dalle 20.30 di venerdì fin quasi all’1 di sabato, hanno accusato il sindaco Marco Pasquali, che ha la delega al Bilancio, di perseverare nell’errore.

“In particolare – ha spiegato il consigliere ed ex sindaco Aldo Vincenzi a nome delle minoranze – non abbiamo partecipato alla votazione come minoranze unite (quattro consiglieri e tre diversi gruppi, ndr), perché il documento che doveva sanare quello precedente non è riuscito nell’intento. Infatti anche questa volta abbiamo trovato una falla, ossia si è verificato il mancato rispetto del regolamento di contabilità”.

A dicembre, in particolare, non era stato dato modo alle minoranze di osservare gli atti del bilancio previsionale, definito “il più importante atto di un consiglio comunale”, con una tempistica sufficiente e garantita dal regolamento: “Dovevano darci dieci giorni di tempo ma così non è stato. Ora invece non hanno presentato altri incartamenti, per questo siamo usciti dall’aula”.

Sul tema sono state presentate diverse mozioni. “Abbiamo chiesto che fine avessero fatto alcune delibere mai pubblicate all’albo pretorio – spiega Vincenzi -; abbiamo chiesto che il sindaco assegnasse la delega al Bilancio, senza più tenerla per sé, dato che ha dimostrato incapacità di gestione e, alla luce di tutto questo, abbiamo chiesto che Pasquali si riducesse l’indennità del 20%, riportandola così alla stessa cifra percepita da altri sindaci prima di lui, dato che lui stesso ad agosto aveva deciso di aumentarsela proprio del 20%. Su questi punti, dopo avere accusato la minoranza con offese, quando in realtà abbiamo solo svolto il nostro lavoro di controllori, la maggioranza ha chiesto che le mozioni venissero discusse a seduta segreta. Dunque della discussione in sé non posso aggiungere altro, ma Pasquali ha mantenuto la delega al Bilancio, dunque…”.

QUI SOTTO L’INTERVENTO INTEGRALE DEL CONSIGLIERE ALDO VINCENZI

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti